Scherma Europei

EN PLEIN DI MEDAGLIE PER LA SCHERMA AGLI EUROPEI ASSOLUTI DI ANTALYA 2022

0
68

L’Italia della scherma conquista il medagliere in Turchia, il precedente record risale a Tbilisi 2017

La scherma italiana sorprende ancora agli Europei tenutisi ad Antalya, dal 17 al 22 giugno, con ben 14 medaglie un risultato mai raggiunto. L’inno di Mameli ha riecheggiato nel palazzetto turco grazie all’oro individuale di Daniele Garozzo, secondo titolo in carriera, e al successo delle squadre di fioretto femminile e maschile e spada maschile che centra la finale dopo 23 anni-

Grande soddisfazione, seppur con un po’ di amaro in bocca, per le squadre di spada femminile che centrano la finale ma si arrendono alle  lame della compagine francese. Si ritengono soddisfatte ugualmente, il quartetto che continua a dare conferme dopo il bronzo alle scorse Olimpiadi di Tokio. Ottimi risultati anche in campo individuale con un argento della vice campionessa olimpica Rossella Fiamingo e il ritorno in pedana post-operatorio di Mara Navarria che ottiene un validissimo bronzo.


Il fioretto, come sempre, ha contribuito con ben 7 medaglie; oltre agli ori a squadre e quello individuale di Garozzo, a fare da cornice sul  podio ci sono stati i suoi compagni di squadra Tommaso Marini e Giorgio Avola. Il podio femminile invece vede Arianna Errigo ed Alice Volpi a portare a casa rispettivamente un argento e un bronzo per poi rifarsi con l’oro a squadre.

Tris di medaglie d’argento per la sciabola, Rossella Gregorio porta a casa il secondo posto sia nella prova individuale che in quella a squadre, idem per il napoletano Luca Curatoli che perde la finalissima aggiudicandosi però il suo miglior risultato ad un Europeo.

Insomma, la spedizione italiana può definirsi soddisfacente con buoni spunti per le prossime competizioni sperando di eguagliare e migliorare, dove possibile, i risultati raggiunti.


Comments are closed.