Longo

Afragolese sugli scudi, archiviata la pratica Uri nel primo tempo

0
294

L’Afragolese non fallisce l’occasione e conquista una vittoria fondamentale per confermarsi in zona playoff

L’Afragolese di Mr.Fabiano incasella la quarta vittoria e l’ottavo risultato utile consecutivo. Segno evidente di una quadra ritrovata dopo un periodo altalenante con i risultati che erano arrivati a fasi alterne.

La pratica Atletico Uri non era certamente delle più semplici da affrontare in un periodo come questo, dopo la sosta e con i giallorossi pericolosamente vicini alla zona playout.
Era chiaro, sin da prima dell’inizio della sfida, che i sardi avrebbero provato a vendere cara la pelle prima di cedere i 3 punti all’Afragolese.


I rossoblu partono subito bene con il tentativo di Galletta che dopo appena tre giri di lancette sfiora il palo da posizione invitante. E’ al 19′ però che cambia il risultato con il solito Fabio Longo a portare in vantaggio gli uomini di casa.
Cross al bacio di Caso Naturale per Longo che di testa anticipa la retroguardia avversaria e fissa il risultato sull’1 a 0.

Afragolese non doma che spinge sull’acceleratore per chiudere le ostilità prima che sia finita la frazione. Al 30′ ci prova Celiento che disegna una traiettoria più che insidiosa, da calcio di punizione. Solo l’incrocio dei pali salva la porta sarda dalla capitolazione. Pochi minuti più tardi ci prova ancora Longo che però, questa volta, trova attento l’estremo giallorosso Atzeni.

Tocca, ancora una volta, al difensore bomber Rosario Di Girolamo mettere la ciliegina sulla torta di un primo tempo quasi perfetto. Sugli sviluppi di calcio d’angolo battuto dal centrocampista belga VanRansbeeck, al 44′, nel parapiglia dell’area di rigore arriva il colpo di Di Girolamo che mette in fondo al sacco. 2 a 0 e squadre al riposo senza ulteriori sussulti.

Seconda frazione che comincia così come era terminata la prima. L’Afraagolese a fare il gioco e l’Atletico Uri a tentare qualche sparuta sortita offensiva all’occorrenza. Celiento al 56′, Esposito qualche minuto più tardi non trovano lo specchio della porta dopo aver trovato lo spazio buono per calciare. Da annotare la spettacolare rovesciata in area di rigore di Cecchetto al 75′. Sull’assistenza di Bittaye dall’interno dell’area, l’esterno rossoblu trova l’impatto col pallone in acrobazia, ma non centra lo specchio della porta.

Ultima vera occasione della partita, ancora una volta con Caso Naturale che, dopo aver seminato il panico in area avversaria trova l’opposizione di Atzeni. Tutto questo quando il cronometro era ormai giunto all’80’

Nulla più fino al fischio finale che consegna i tre punti all’Afragolese che si porta a quota 46. Più di un piede nei playoff per Niutta e C. che, con 9 partite dal termine, possono cominciare a guardare con animo più sereno al prosieguo del campionato.


Comments are closed.