Napoli e Inter si dividono la posta in palio

0
405

Un gol per tempo con Insigne e Dzeko sul tabellino, l’Inter resta in vetta, il Napoli perde un’occasione

Il Napoli frena la striscia di vittorie consecutive ed impatta al Maradona contro la capolista.
Al gol di Insigne, al settimo del primo tempo su calcio di rigore, risponde Dzeko al primo della ripresa.

Napoli col piglio giusto nella prima frazione che imbriglia i nerazzurri con il palleggio. Tutti gli effettivi protagonisti della lunga trama di passaggi che mette in seria difficoltà l’Inter dello squalificato Inzaghi.
Il fallo da rigore su Osimhen, rivisto al VAR da Doveri, fa da spartiacque nell’inerzia del primo tempo.
Il Napoli trova coraggio di affondare e l’Inter fatica a trovare riferimenti soprattutto a centrocampo.


L’infortunio di Politano, con l’ingresso in campo di Elmas, disturba i piani di Mr.Spalletti che, a più riprese deve riprendere il macedone che continua a calcare la linea laterale. La richiesta del tecnico toscano è di entrare di più nel campo, cosa che Politano aveva fatto in maniera egregia sino a quel momento.

Il palo di Zielinsky ed un altro paio di buone occasioni per gli azzurri, con Osimhen e Insigne, e la scarsa verve degli ospiti testimoniano un risultato stretto per il Napoli all’intervallo.

Al rientro in campo, pronti via e c’è la rete del pareggio. Fortunosa quanto di pregevole fattura. Sugli sviluppi di un fallo laterale, Dzeko spizza di testa, la palla che carambola sulla coscia di Di Lorenzo e passa a pochi centimetri da Koulibaly che non può intervenire. Dzeko raccoglie e da posizione defilata batte Ospina.

Gli azzurri accusano il colpo e abbassano il baricentro offrendo il fianco all’Inter che però sembra volersi accontentare del pari. Ritmi che si vanno via via abbassando fino al triplice fischio finale senza ulteriori sussulti.

Al termine del match, il fresco campione d’Africa Koulibaly, ai microfoni di Dazn, ha ammesso di aver sperato in qualcosa in più.
Il senegalese ha, inoltre, aggiunto che l’obiettivo è quello di arrivare in Champions, ma che il gruppo crede nel bonus, vuole il sogno.

Un punto per parte che, forse, fa più comodo all’Inter che resta momentaneamente in testa. Occasione persa per il Napoli che ha, però, dimostrato di essere all’altezza della lotta per il vertice.


Comments are closed.