Il Napoli sbanca il Penzo con Osimhen e Petagna

0
316

Osimhen e Petagna portano il Napoli ad un punto dall’Inter, la sconfitta nel Derby dei neroazzurri accorcia la classifica

Un Napoli in difficoltà nella prima frazione contro un Venezia ordinato e ostinatamente contratto.
Mr.Zanetti l’aveva preparata con l’obiettivo di chiudere tutti gli spazi agli azzurri per puntare sulla velocità dei suoi esterni in contropiede.

In qualche modo il progetto dei lagunari aveva dato i suoi frutti, almeno fino al termine della prima frazione.
Al rientro dagli spogliatoi, complice anche un calo fisico dei padroni di casa ed una ritrovata verve degli azzurri, il risultato si sblocca con l’incornata di Victor Osimhen. Il nigeriano, ancora mascherato dopo l’infortunio subito contro l’Inter, all’andata, era alla prima da titolare.
Pennellata di Politano dalla destra e colpo di testa di Osimhen per l’uno a zero.


Gara destinata ad allungarsi di molto per un infortunio curioso per come avvenuto. Il direttore di gara Mariani e Tyronne Ebuehi si scontrano, testa contro testa. Taglio al sopracciglio per il calciatore del Venezia, ferita all’orecchio per Mariani.

E’ proprio nel recupero che arriva il raddoppio che porta la firma di Petagna. L’attaccante azzurro, subentrato a 2 minuti dal termine dei 90 regolamentari, raccoglie la corta respinta dell’estremo difensore veneziano su tiro di Mertens.

Bene Ospina nelle poche occasioni in cui è stato chiamato in causa. Difesa molto poco impegnata. Il solito Lobotka sugli scudi a dettare ritmi nonostante l’asfissiante pressione sul primo passaggio azzurro. Un po’ in ombra Zielinski e Lorenzo Insigne che, però, ha saputo guadagnare il suo gettone con importanti ripieghi difensivi.

Prossimo turno tra le mura amiche del Maradona per gli azzurri che ricevono la capolista Inter. I neroazzurri, dopo la sconfitta subita nel Derby, sono avanti con un solo punto di vantaggio, seppur con una partita da recuperare.

 


Comments are closed.