ECCELLENZA-SAVOIA: Scarpa e compagni vincono il big match contro il Napoli United

0
490

Vittoria importante per i bianchi di Torre Annunziata, la compagine di Mr.Carannante conquista i tre punti contro Maradona Jr.

Il Savoia, privo di tre titolari, scende in campo con: Landi; Credendino, Esperimento, Rega, Russo; Liberti, Foti, De Rosa; De Stefano, Scarpa ed Esposito.

Primo minuto, occasione tra i piedi di Liberti: buono lo scambio al limite dell’area, sul suo sinistro Giordano si oppone bene.
Al nono bel cross a rientrare di De Stefano dalla destra, Esposito impatta di testa e va vicino al gol.
Savoia in vantaggio con Capitan Scarpa che ruba una palla in area su un’indecisione della difesa ospite e costringe al fallo Cirrana. Il 10 va dal dischetto e firma la rete dell’1-0. Doppia occasione per Esposito e De Stefano.


Nel secondo tempo, minuto 10, Foti da punizione trova la testa di Rega che sfiora il raddoppio. Al ventiduesimo ancora protagonista Scarpa con una gran conclusione dai 30 metri, deviato in angolo dal portiere. Si accendono gli animi, espulsi per doppia ammonizione prima Arario e poi Liberti. Il Napoli United tenta il forcing finale ma il Savoia ha la meglio. 1-0, game over al Giraud!

Le dichiarazioni post partita:

Pellerone: “Son contento, la squadra e la città stanno rispondendo bene, rispettando le aspettative. Meglio di così si muore. Poteva essere un risultato più tondo, ma siamo contenti così: guardiamo avanti, faremo i conti alla fine. Sicuramente, se siamo arrivati fin qui, c’è la volontà di andare oltre. Nervosismo? C’era tanto in palio. Questione stadio? Sta andando avanti, stanno preparando il bando. Son fiducioso che si riesca a portare a termine la prima parte dei lavori. Partita allo stadio? Il Napoli United è stato condizionato dall’impatto del pubblico. Sembrava che, a momenti, entrassimo tutti in campo”.

Carannante: “Oggi potevamo fare 4-5 gol, poi è normale, quando non riesci a chiuderla, che ci siano occasioni per gli avversari. Sono contento per l’approccio della squadra: abbiamo fatto un’ottima gara tatticamente, la squadra c’era ed era aggressiva in pressing. Sprechiamo tante energie perché chiedo alla squadra di pressare altissimo. Il Napoli United è una squadra importante, come organico seconda solo alla Puteolana. Nervosismo di Esposito? Gioca d’impeto, si esalta e, quando qualche giocata non gli viene, si innervosisce. Questa vittoria la dedichiamo a Credendino: è un bravo ragazzo, entrato subito nel gruppo. La squadra ha dedicato il gol al padre, scomparso il mese scorso. Recuperi? Oggi avevamo tre titolari come Pisani, Spavone e Trimarco out per infortunio. Avere il tempo di recuperarli non mi dispiacerebbe. Paura di perderla? Preferisco rischiare di perdere piuttosto che di pareggiare. Fa parte del mio lavoro correre il rischio”.

Scarpa: “Ho visto una sola squadra in campo, ci prendiamo questi tre punti e li portiamo a casa. Mia grande prestazione? È per la maglia. Queste sono vittorie che ottengono solo le grandi squadre. È stata una partita come quella con la Frattese. Non sono contento del secondo tempo, queste partite, in superiorità numerica, vanno chiuse prima. Questa è stata l’unica pecca. Da martedì penseremo all’Albanova. Cosa manca per raggiungere la vetta? Qualche passo falso della Puteolana: le abbiamo vinte tutte e quindi non possiamo dire nulla a questo Savoia. Purtroppo siamo partiti con l’handicap, ma noi ci crediamo perché siamo il Savoia”. 


Comments are closed.