Rinvii Serie D

Serie D: si riparte a mezzo servizio, i rinvii alla ripartenza

0
129

Nonostante i protocolli e la lunga attesa, la Serie D riparte a singhiozzo

Restart del campionato di Serie D in tempo di Covid, quarta ondata. Nonostante il rinvio di circa un mese e tutte le iniziative volte al controllo delle squadre impegnate nel quarto campionato d’Italia, la ripartenza è estremamente difficile.

Fioccano i rinvii “a data da destinarsi” già a partire da questo weekend. Fine settimana che, si sperava, potesse riportare tutti in campo per poter programmare, poi, i recuperi in sospeso da prima della sosta.


Nulla di fatto per diverse campane che subiscono o sono protagoniste di quelli che, ormai, abbiamo imparato a riconoscere come “focolai covid”.

Nel Girone G, Campano/Laziale/Sardo, già ufficiali i rinvii per: Aprilia-Muravera; Giugliano-Cynthialbalonga; Monterotondo-Vis Artena e Sassari Latte Dolce-Arzachena.

Nel Girone H, invece, quello pugliese/campano/lucano le partite rinviate sono: Altamura-Casarano; Nola-Bisceglie e Francavilla-Mariglianese.

Non sembrano esserci ancora rinvii ufficiale, invece, nel girone I, siciliano/calabro/campano.

Situazione delicata che fa storcere il naso a chi, sull’onda dei buoni risultati inanellati prima della sosta natalizia, aveva già subito il lungo rimando. Per le campane, si pensi, alla capolista del girone G, che punta al definitivo strappo ed alla Mariglianese di mr.Sanchez, che nel girone H punta a conquistare la quota salvezza continuando nel solco tracciato nel girone di andata. Un ulteriore stop che può scompigliare i piani dopo il richiamo di preparazione di questo periodo.

Non mancano le polemiche che, come spesso accade, risultano strumentali più che strutturali e che, volontariamente, evitiamo di alimentare. Per certe valutazioni esistono organi preposti che meritano fiducia e sostegno.
Dato oggettivo è che il primo campionato dilettantistico subirà, in maniera pesante e ancora una volta, una situazione che mina la tranquillità del movimento e, ancor più, l’appeal di una serie che intrinsecamente ne conserva ancora tanto.


Comments are closed.