SERIE D, IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA 14: LE CAMPANE (QUASI) TUTTE IN CAMPO

0
260
serie d programma campane

Ecco il programma delle campane della 14esima giornata del campionato di Serie D: Savoia e Nocerina cercano il bottino pieno per inseguire la vetta, Squillante debutta sulla panchina dell’Afragolese; unico rinvio (causa Covid) per Sorrento-Puteolana.

La Serie D continua incessante nel suo prosieguo, tra uno stop e un recupero infrasettimanale, ma non rallentando la sua corsa. Le campane dei Gironi G e H sono pronte a trarre il massimo dalle rispettive sfide in programma per la 14esima giornata, ma non tutte saranno regolarmente in campo a causa degli stop imposti dall’emergenza Covid-19.

GIRONE G

Le partite delle campane non si giocheranno tutte di domenica come avviene solitamente. Tre sfide sono programmate per questo sabato con Gladiator-Vis Artena, Sassari-Nola e Savoia Lanusei. Le restanti, nello stesso numero, in programma domenica con i match Afragolese-Carbonia, Giugliano-Team Nuova Florida e Muravera-Nocerina. Lo stop causa Covid per il derby laziale Monterosi-Latina regala una ghiotta occasione a chi viaggia a ritmi alti per accorciare la classifica.


Savoia-Lanusei

Il Savoia, guidato da Salvatore Aronica, in volata in classifica dalla fine del 2020 con 5 risultati utili consecutivi, avrà un grosso match point contro il Lanusei per per puntare al vertice. Kyeremateng e compagni vorranno sfruttare al meglio l’opportunità di rilanciarsi definitivamente per le posizioni di prestigio; fare calcoli diventa un esercizio comunque superfluo, con le due laziali davanti che hanno delle gare da recuperare, ma la vittoria permetterebbe alla squadra di Torre Annunziata di balzare momentaneamente prima e mettere pressione a chi sta sopra, nell’attesa di pareggiare il computo delle gare. Guai però a pensare che la strada sia in discesa, perché lo stesso Lanusei vincendo si riavvicinerebbe alla zona Play Off e difficilmente si proporrà come vittima sacrificale al ‘Giraud’.

Muravera-Nocerina

Stesso discorso fatto per il Savoia vale anche per la Nocerina che può compiere un balzo in avanti, posizionandosi certamente al secondo posto in classifica o addirittura prenderne il comando se da Torre Annunziata dovesse arrivare un risultato favorevole in questa direzione. Entusiasmo che resta contenuto, considerata la situazione “recuperi”, ma è lecito avere anche un pizzico di ambizione in questi casi. Il tecnico Cavallaro e i suoi molossi avranno una incontro delicato in Sardegna con il Muravera per una sfida che, come sempre sulle isole, si annuncia a dir poco ostica.

Gladiator-Vis Artena

Un avversario complicato per i casertani. La Vis Artena viaggia a ritmi elevati in classifica e si presenta a Santa Maria Capua Vetere con l’occasione di poter agganciare momentaneamente il Latina. Una situazione non facile da gestire per il Gladiator di Santonastaso, che nelle ultime tre partite ha raccolto una sconfitta esterna contro la Torres e due pareggi contro Nola e Team Nuova Florida. La solidità dimostrata al “Mario Piccirillo” in questo girone d’andata, però, dà speranza ai casertani. Un risultato positivo permetterebbe ai neroazzurri di tenersi a galla ed uscire da una situazione complessa.

Sassari Calcio Latte Dolce-Nola

L’ultima vittoria contro il Giugliano ha rilanciato le ambizioni del Nola, che ha trovato finalmente il primo successo stagionale. Questo può e deve essere un punto di partenza per i bianconeri nella corsa salvezza. Un dato che di certo può far sorridere i nolani è che, in questa stagione, non ha mai perso in trasferta in Sardegna. Raccolti tre pareggi contro Arzachena, Carbonia e Torres. Inutile sottolineare che la squadra sarda è stato, fino a questo punto della stagione, un cliente scomodo per le campane. In molti sperano in quella “cura” Campana che funzionò nella sua prima esperienza a Gragnano, ma molto passa anche da questa delicata sfida.

Afragolese-Carbonia

L’atteso debutto del tecnico Squillante sulla panchina dell’Afragolese avverrà contro il Carbonia. Di certo non proprio il cliente ideale per chi esordisce in una nuova avventura, soprattutto considerando le ambizioni Play Off dell’avversario, ma l’esperienza del nuovo tecnico rossoblù e il lavoro svolto in queste due settimane rappresentano già un ottimo punto di partenza per Fava e compagni. L’Afragolese sa bene che la salvezza passa soprattutto dalla continuità di risultati ed è già arrivato il momento di dare quella svolta più volte promessa, ma mai veramente realizzata con convinzione nonostante gli ottimi innesti nel corso della stagione.

Giugliano-Team Nuova Florida

Dopo la vittoria cardiopalma contro la Torres che ha sancito l’inizio della presidenza Palma sotto i migliori auspici, il “nuovo” Giugliano sembra aver subito esaurito il bonus di entusiasmo dell’ “esordio”. Più che della sconfitta contro il Carbonia, che per poco non si è tramutata in un prezioso pareggio, a mettere il seme del dubbio è stata la sconfitta contro il Nola nello scontro diretto, consentendo ad una diretta concorrente di respirare e ai Tigrotti di rimanere in precario equilibrio tra i Play Out e il baratro della retrocessione diretta. Ora arriva un altro scontro ravvicinato contro il Team Nuova Florida e al Giugliano guidato da Imbimbo serve assolutamente una scossa da poter cogliere al “De Cristofaro”.

GIRONE H

Anche qui ci sarà un anticipo con il Portici che ospiterà la Fidelis Andria, mentre il Real Agro Aversa farà visita all’Audace Cerignola.

Portici-Fidelis Andria

I “giovani terribili” del Portici del tecnico Panico si sono messi l’etichetta di outsider del girone, scombinando i piani ai rispettivi avversari (chiedere al quotato Sorrento). Una netta crescita rispetto ad inizio stagione, la cui conferma passa anche dalla sfida di sabato contro la temibile Fidelis Andria, alle porte degli spareggi di promozione e che non perde dalla sesta giornata e con una partita da recuperare. Un copione già scritto, quindi? Assolutamente no, considerando lo stato di forma del Portici al quale servirà comunque la partita perfetta.

Audace Cerignola-Real Agro Aversa

L’errore tecnico contro il Francavilla, costato la sconfitta a tavolino e tre punti vitali, urla ancora vendetta per i casertani guidati da De Stefano, costretti a rimediare subito per migliorare una classifica poco rassicurante. Per la trasferta di Cerignola serve una partita preparata nei minimi dettagli contro un avversario, l’Audace, che farà valere la forza della propria rosa ma ancor di più la voglia di risalire in classifica e avvicinarsi alla zona Play Off. Per i granata sarà importante scrollarsi di dosso le scorie per il bruciante errore di qualche settimana fa e offrire una prestazione autorevole che possa far definitivamente dimenticare l’accaduto, nella speranza che non si ripresenti pesantemente al momento dei conti.

SORRENTO-PUTEOLANA (RINVIATA CAUSA COVID-19)

Per i costieri del tecnico Fusco inizia ad essere veramente dura non vedere il campo, calcato l’ultima volta il 10 gennaio nella sconfitta contro il Portici. “Saltata” momentaneamente anche la gara contro il Casarano, ci si augura il ritorno sul prato verde il 7 Febbraio contro il Gravina. Per la Puteolana, invece, lo stop forzato può essere un’ occasione per rimettere a posto le idee dopo il ko di mercoledì contro il Lavello, permettendo al tecnico Grimaldi di fare di necessità virtù dopo l’ultimatum del presidente Guarino.

0

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments are closed.