Una stoica Turris non basta a Catanzaro: le aquile battono i corallini per 3-1

0
248
Una buona Turris paga l’inferiorità numerica in quel di Catanzaro, e dopo una stoica resistenza messa in campo nella seconda parte della gara odierna, cede alle aquile giallorosse, vittoriose per 3-1. I calabresi superano così i corallini in classifica, che restano in ogni caso in zona playoff.
La gara del “Ceravolo” comincia con un Catanzaro propositivo, che colpisce il primo legno di giornata già al 3′. Protagonista della prima occasione da rete della partita è Garufo, che ricevuta palla in area, calcia e, complice una deviazione, centra in pieno il palo. Al 12′, i calabresi si rendono ancora pericolosi con una conclusione da punizione di Corapi, che, deviata dalla difesa corallina, per poco non beffa Abagnale. La Turris si sveglia ed al 20′ sfiora il vantaggio con Pandolfi, che dopo essere andato via ai due centrali giallorossi, calcia in diagonale mandando clamorosamente fuori. É il preludio al vantaggio corallini che arriva al 23′: Giannone lancia in area Esempio, il quale addomestica la sfera e di sinistro batte Branduani. Il Catanzaro non ci sta e reagisce.
Al 29′, arriva il secondo legno di giornata per la squadra di Calabro con il colpo di testa Fazio, stampatosi sulla parte alta della traversa. Sette minuti più tardi, arriva l’episodio che cambia la gara: Esempio, già ammonito per essersi tolto la maglia al momento dell’esultanza, perde tempo e viene ammonito per la seconda volta. Gli uomini di Fabiano restano così in 10 ed il Catanzaro ne approfitta al 44′ trovando il pari con Risolo, che servito da Evacuo, batte da pochi passi Abagnale. Il primo tempo termina così sull’1-1, nonostante il terzo palo di giornata colpito da Di Massimo con una conclusione in diagonale fatta partire dal limite dell’area.
In apertura di ripresa, il Catanzaro sfiora il vantaggio ancora con Di Massimo, che saltato anche Abagnale, si fa rimontare da Lorenzini a porta praticamente vuota. La Turris difende strenuamente nella parte centrale del secondo tempo, ma a 10′ dalla fine, cede alla pressione giallorossa. All’80’, giunge in area un lungo traversone dalla sinistra; sul pallone ci va Carlini, che fa da torre per Evacuo, il quale sulla linea di porta spinge il pallone in rete per il 2-1. Nel finale, la Turris ha l’occasione per pareggiare con Pandolfi, che dopo aver beneficiato di un velo di Longo, al minuto 86 stoppa palla in area e solo davanti a Branduani manda incredibilmente fuori. In pieno recupero, al minuto 95 arriva anche il tris del Catanzaro con Curiale, abile a spedire in rete di tacco un cross rasoterra di Carlini. Il match termina qui: Catanzaro batte Turris per 3-1.
0

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments are closed.