π—–π—”π—©π—˜π—¦π—˜, π—Ÿ’𝗒π—₯π—šπ—’π—šπ—Ÿπ—œπ—’ 𝗔π—₯π—₯π—œπ—©π—” 𝗧𝗔π—₯π——π—œ π—˜ 𝗑𝗒𝗑 𝗕𝗔𝗦𝗧𝗔. π—œπ—Ÿ 𝗖𝗔𝗧𝗔𝗑𝗭𝗔π—₯𝗒 π——π—’π— π—œπ—‘π—” π—¦π—˜π—‘π—­π—” π—”π—™π—™π—”π—‘π—‘π—œ

0
588
Ancora nel tunnel la Cavese affidata al nuovo tecnico Vincenzo Maiura, la quale regge un solo tempo contro la forte Catanzaro che riesce a strappare tre punti importanti per la propria corsa Playoff per 2-1. Ai blufoncΓ© non basta il gol su dischetto di Germinale nel finale della ripresa contro i due realizzati dai calabresi su firma di Risolo e Di Piazza.
La Cavese si presenta con il 4-3-3 con l’esordio di Maiuri alla guida tecnica e con molti cambi, a cominciare da Bisogno in porta, CannistrΓ  sulla destra a completare la linea difensiva e il reparto avanzato rivoluzionato con l’unico confermato Senesi insieme a Vivacqua e Russotto, mentre il tecnico Calabro cambia solo l’esterno ci centrocampo a destra del suo Catanzaro che scende in campo con il 3-4-1-2 con Garifuo a sinstra che fa spostare Casoli a destra, lasciando fuori Contessa.
Primo Tempo
I padroni di casa partono fortissimo con Di Massimo che si invola in progressione, la difesa campana non riesce a fermarlo e con un tiro violento colpisce la traversa, dando un’altra occasione ai calabresi con Carlini a servire Garufo, ma quest’ultimo colpisce l’esterno della rete dopo una pregevole esecuzione del tiro a volo. La Cavese soffre i primi 15’ e si fa vedere con Esposito a mettere scompiglio nella difesa giallorossa e a limite prova a concludere, ma il tiro Γ¨ respinto dalla difesa.La gara si accende con il Catanzaro che prova a sfondare sulla destra, mentre i blufoncΓ© provano a costruire per colpire e ci provano al 30’ con l’ex Russotto dalla lunga distanza verso il primo palo, ma Branduani c’è e mette in angolo. Tanti tentativi, ma questi non trovano concretezza e il primo tempo si conclude a reti bianche.
Secondo Tempo
La ripresa Γ¨ sulla falsa riga della prima parte di gara, con il Catanzaro a partire convinto e costruendo con grande arguzia, mancando inizialmente la via del gol al 17′ con il potente Risolo dai 25 metri, raccogliendo la respinta di Matino sul cross rasoterra di Casoli.
Si galvanizza il Catanzaro dopo il gol, perΓ² la Cavese ha un impeto d’orgoglio e sfiora il pari con Russotto di testa che perΓ² spara poco alto sopra la traversa. Purtroppo la reazione d’orgoglio non basta ai metellani e proprio un minuto dopo al pari sfiorato, al 40′ arriva il raddoppio calabrese con il neo entrato Di Piazza, il quale concretizza il contropiede con un valenoso diagonale dopo aver ricevuto il pallone tra le linee da Evans con una cavalcata di trenta metri.
Nel recupero riesce a dare una forte scossa anche la Cavese che conquista un rigore per fallo di mano di Risolo, concretizzato dal neo entrato Germinale, ma Γ¨ troppo tardi per i blufoncΓ© e si devono arrendere ad un’altra sconfitta.
Prossimi impegni
Notte fonda per la Cavese, al quale l’orgoglio non basta e ancora lontani i frutti del lavoro di Maiuri, arrivato da pochi giorni e non basta per risollevare nell’immediato una situazione difficile, mentre il Catanzaro fa ancora un passo in avanti e si porta a piΓΉ sette dall’ultimo posto utile per i Playoff, in piena alta quota.
Per la prossima giornata, incontro veritΓ  tra la Cavese e la Casertana per uscire dal pantano della zona rossa della retrocessione e anche per il Catanzaro potenziale svolta importante, andando a sfidare la corazzata Bari.

 


Comments are closed.