Mondra Copia

Mondragone, sconfitta amara tra le mura amiche. Ischia passa il turno.

0
651
Mondragone – Sconfitta amara tra le mura amiche per gli uomini di De Meo. La corazzata Ischia si impone con un solo gol su calcio di rigore.

L’Ischia è formazione costruita per un campionato da protagonista, ma al “Conte” di Mondragone, l’impressione che si è avuta è che gli uomini di De Meo potessero tenere testa agli isolani.
Sin dalla prima frazione i casertani hanno più volte impensierito l’estremo difensore ischitano, con le conclusioni di Giuseppe Pagliuca e di capitan Del Prete. Non mancano gli interventi di Zeoli che mantiene inviolata la porta nei primi 45 minuti.

La fine del primo tempo manda le squadre negli spogliatoi con il risultato di 0 a 0 e con i padroni di casa che danno l’impressione di poter provare a sbloccare nel secondo parziale.


Al rientro in campo delle formazioni l’Ischia prende ritmo e campo ed al 51′ trova un penalty per atterramento di Castagna (I).
Il tiro dal dischetto sarà trasformato da Sogliuzzo.
Ischia in vantaggio e Mondragone che deve rincorrere per provare, quanto meno, a rimettere in parità le sorti del match.

A nulla varrà il forcing finale dei casertani che, nonostante le buone occasioni, non riescono a trovare la via della porta.

Sconfitta amara, considerato il gioco e le occasioni prodotte, al cospetto di una formazione estremamente attrezzata per puntare ad obiettivi ambiziosi.

Da sottolineare come, dopo molti anni, i granata siano tornati a giocare con tanti giovani Mondragonesi. Ben sei i calciatori utilizzati dal tecnico di origini locali. Nello specifico, a prendere parte a questa seconda uscita stagionale, il capitano Simone Del Prete (00); Francesco Piscitelli (03); Simone Mazzone (01); Emilio Zeoli (97); Luigi Nugnes (98) e Giuseppe Pagliuca (00)


Comments are closed.