Masecchia Romano

Romano e Masecchia per costruire l’Afragolese del futuro. Innesto top e lavoro sul parco Under.

0
867
Operazioni di mercato mirate e utili alla causa. Così prende forma l’Afragolese 2.0 a firma del duo Masecchia/Romano. Tra riconferme, partenze e nuovi arrivi, uno sguardo attento ai profili “UNDER”.

Che nel prossimo campionato di Serie D si debba tenere in forte considerazione il parco “Under” è cosa assolutamente chiara a tutti. Lo sanno bene Gaetano Romano e Giovanni Masecchia. Lavorare sul vivaio, prima ancora di trovare profili utili alla causa, è il compito difficile al quale sono chiamate tutte le società che intendono puntare a ben figurare in quarta serie.

Ad Afragola, dopo il “double” conquistato la scorsa stagione, c’è stata qualche giornata di burrasca. Tornato il sereno, grazie anche all’intervento del mondo delle istituzioni, anziché puntare alla bonaccia, il patron Niutta ed i suoi soci, hanno tirato su lo spinnaker ed ora il progetto viaggia con il vento portante.


Al lavoro, sul progetto sportivo, ci si sono  messi il riconfermato tecnico Giovanni Masecchia ed il DS Gaetano Romano. Riconferme mirate, partenze più o meno dolorose e nuovi arrivi propedeutici alla causa rossoblu, sono il frutto dell’operato meticoloso della coppia che, già lo scorso anno in eccellenza, ha dimostrato di poter costruire per vincere.

Progetto tecnico che passa dalle scelte di ruolo.

Chiaro a tutti che, da quest’anno in particolare, il parco under sarà di fondamentale importanza per la riuscita di qualsiasi progetto. La necessità di schierare, contemporaneamente, ben quattro giovanissimi, porterà, inevitabilmente, a scelte che potranno risultare determinanti. Per anni, in eccellenza in particolare, si era scelto di lavorare con portiere ed esterni bassi Under, dal prossimo anno, ancor più in quarta serie, questo caposaldo risulterà insufficiente e si dovrà assegnare un’altra zona del campo alla quota verde.

Diventa fondamentale, a questo punto, valutare in quali aree del rettangolo di gioco far agire le giovani leve per rinforzare il blocco dei calciatori più esperti.

Il mercato rossoblu: tra esperienza e duttilità

Dino FavaIl Ds Romano, di concerto con il tecnico ed evidentemente con lo staff dirigenziale, ha avviato le pratiche mercato partendo da tre riconferme fondamentali. Dino Fava, il bomber intramontabile, reduce da quattro promozioni consecutive in quarta serie, ha accettato di continuare il percorso rossoblu anche in Serie D. Già questo è un risultato straordinario per il gruppo mercato dell’Afragolese. Con Fava, le riconferme di capitan Flavio Marzullo e Francesco Marigliano ad aprire il mercato rossoblu. Zoccolo duro con chi, lo scorso anno, aveva dato solidità ed efficacia alla cavalcata dell’Afragolese.

Umberto PriscoDopo le riconferme, con altre nel cassetto, il DS Romano ha avviato le trattative e, quindi, ha chiuso colpi in entrata importanti. Profili di categoria utili alla causa tecnica e che dovranno offrire a Mr. Masecchia la difficoltà della scelta. Umberto Prisco, bomber proveniente dalla Turris; Vincenzo Carrotta, centrocampista centrale in uscita dalla Nocerina. Due acquisti di spessore per puntare a non essere solo una comparsa in Serie D. Ancora. Francesco Esposito, esterno d’attacco provenienza Grumentum e Maximilian Lucarelli, attaccante e fantasista direttamente dal Biancavilla.

Quattro innesti mirati a rafforzare una rosa che, è evidente, offre già l’imbarazzo della scelta. Arrivano poi le riconferme per il reparto arretrato. Ok a proseguire per il blocco centrale di difesa con Vittorio Nocerino, Antonio Della Monica e, notizia di pochi giorni fa, Nicola Lagnena. Altri rinnovi potrebbero essere chiusi a breve, ma attendiamo conferme ufficiali.

Il lavoro sul parco UNDER

Lo abbiamo detto, lavorare sul pacchetto di giovani da mettere a disposizione del tecnico, sarà l’opera più difficile alla quale saranno chiamati i direttori sportivi. Puntare su calciatori di prospettiva o cercare under già affermati? A questa domanda, l’entourage rossoblu, ha dato una risposta “poco chiara” quanto estremamente efficace. Se da una parte si lavora per scovare calciatori che, in prospettiva, hanno davanti a loro un futuro radioso, Gaetano Romano ed il suo staff, ha consegnato nelle mani di Mr. Masecchia uno dei calciatori, classe 2001, più ambito del panorama calcistico regionale.

La firma di Ivan Oliva impreziosisce la batteria Young dell’Afragolese. In uscita dalla Frattese stellare che va costruendosi, Oliva affronterà il campionato nazionale dilettanti al fianco dei senatori della difesa rossoblu.

Linea verde anche per la mediana di Mr. Masecchia con gli ingaggi di Andrea Autieri dalla Puteolana e Roberto Tiberio dal Costa d’Amalfi. Vincenzo Percuoco, mezz’ala classe ’02, dal Madrigal Casalnuovo è una scommessa con quota bassa, Francesco Pirone, ex Volla, classe ’00, è un esterno d’attacco che può seriamente mettere in difficoltà il tecnico nelle scelte di formazione.

Nuovi innesti e trattative per Romano e Masecchia

AfragoleseNe avevamo accennato qualche giorno fa. Prossimo alla firma (dovrebbe avvenire in queste ore) un attaccante argentino cresciuto nelle giovanili di River Plate, Atletico Madrid e Roma: Alan Arario. Per l’ex Frattese, esperienze importanti in quarta serie con Nardò, Portici e Vibonese. Arario andrà a rinfoltire la pattuglia sudamericana, affiancando il già annunciato Lucarelli.

Sul fronte Under, invece, si lavora a tre profili ben definiti. Trattative avviate e probabilmente in chiusura a stretto giro di posta.

Obiettivo rinverdire la mediana ed ecco che spunta il nome di una ala destra, classe ’00, che quest’anno ha collezionato un buon numero di presenze nel campionato di Serie D, sponda adriatica. Lunga trafila nelle giovanili del Napoli per lui esperienze anche con Latina e Campobasso.

Ad abbassare ulteriormente la quota età della linea di centrocampo rossoblu, potrebbe arrivare un titolatissimo della primavera sannita. Centrocampista centrale, classe ’02, più che una promessa, pare essere una piacevole certezza con il benestare delle streghe fresche di promozione in A.

Trattativa in corso, ma più complicata, anche per portare ad Afragola un giovane prospetto classe ’02, che sa agire sia sull’out di destra che su quello di sinistra. Giovanili nella primavera del Torino , per questo giovane talento sembrano, però, essere accese le sirene del professionismo.

Prossima fermata di mercato due esterni bassi da affiancare, in una linea a quattro di difesa, ai centrali esperti. Inutile dire che, tra gli “esperti”, per quanto under, ci mettiamo a pieno titolo Ivan Oliva.

 

 


Comments are closed.