Aliperta

Giovanni Aliperta, tra passato e futuro. Pronto a rimettermi in gioco dopo tanti anni.

0
745
Difensore arcigno, abile nel gioco aereo e buona padronanza nel gioco palla a terra. Classe ’82, non certo un pivellino, l’esperienza di Giovanni Aliperta potrebbe far comodo a tante piazze in cerca di solidità difensiva.

Giovanni Aliperta non è certamente un novizio del calcio campano. Le sue esperienze lo hanno portato a vestire maglie gloriose con tante presenze in quarta serie, così come in eccellenza ed anche in promozione. Lo scorso campionato cominciato a Casoria, sotto la guida tecnica di Mr.De Michele, nel mercato di riparazione è approdato al San Giorgio. Campionato finito anzitempo, causa Covid, Giovanni Aliperta valuta proposte per l’immediato futuro. Un discreto ventaglio di opportunità sul tavolo, ma orecchie dritte per ascoltare le proposte che arriveranno nei giorni a venire.

Rintracciato il difensore telefonicamente con lui abbiamo scambiato due chiacchiere:


L’intervista con Giovanni Aliperta

Oramai la carta d’identità segna 38 primavere, ma la voglia resta quella di sempre?

Non ho mai mollato di un centimetro nella mia carriera. Ho sempre lottato dal primo all’ultimo giorno e qualsiasi maglia abbia indossato ho provato ad onorarla nel migliore dei modi. E’ proprio nel mio DNA: lottare sempre su ogni pallone, in ogni partita, in qualsiasi campionato.

L’anno scorso la tua esperienza è partita da Casoria con Ivan De Michele e poi a Dicembre c’è stato il passaggio al San Giorgio.

L’anno scorso è stato un anno particolare. Con Mr.De Michele il rapporto è da sempre straordinario. La fascia di capitano di una squadra importante come Casoria è stato un onore. A dicembre sembrava, però, che ci fossero difficoltà societarie e quando si è presentata l’occasione di San Giorgio ho accettato. A San Giorgio, per me, è stato come stare a casamia, fino a quando c’è stato da correre e sudare, in mezzo al campo, ho dato tutto quello che potevo.

In una carriera così lunga di aneddoti da raccontare ne avrai tanti.

Ne avrei da scriverne pagine e pagine di libri, ma francamente per vivere di ricordi mi sembra ancora troppo presto. Ho vissuto tante esperienze diverse. Ho giocato in Serie D ed allo stesso modo mi sono affacciato alla Promozione. Standard completamente diversi, metodi di allenamento, campi da gioco, ma da ognuna di queste esperienze ho tratto qualche insegnamento.

Se non guardi al passato, vuol dire che guardi al futuro. Quale è il futuro sportivo di Giovanni Aliperta?

Mi piacerebbe avere la sfera magica per conoscere il mio futuro sportivo, ma nonostante l’esperienza accumulata non ho ancora il dono della preveggenza. So di certo che sono pronto a rimettermi in gioco ancora una volta ed a mettere a disposizione la mia esperienza per un progetto serio. Ho un pò di proposte che valuto, ma al momento non ce ne sono tante che mi convincono. Progetti più o meno ambiziosi, ma che possono celare risvolti spiacevoli. Ho sempre amato quello che ho fatto e dover rischiare di restare deluso, proprio non mi va.

Quindi possiamo dire che sei ancora in attesa del prossimo amore?

Esatto. Diciamo che ogni volta che ho affrontato una nuova avventura è stato come un nuovo amore. Ora sono più maturo e non posso più lasciarmi trasportare dai colpi di fulmine, ma non nascondo che se arrivasse la chiamata giusta sarei pronto ad innamorarmi ancora.


Comments are closed.