Lo Sport e l’ambiente diventino priorità. Un progetto per le piste ciclabili a Casoria.

0
437
Riceviamo e pubblichiamo. E’ con questo spirito che apriamo a collaborazioni esterne verso chi vive i territori di appartenenza. Un modo per amplificare la visibilità di messaggi importanti, che possano favorire l’avvio di un dialogo costruttivo.

Istituto per il credito sportivo propone il Bando “Comuni in Pista”. Un Contributo a fondo perduto per l’abbattimento della quota interessi sui mutui per il finanziamento di progetti relativi a piste ciclabili.

Ci sono opportunità che non devono essere sprecate, tra queste il nuovo bando del Credito Sportivo per le piste ciclabili.

Casoria avrà la possibilità di stipulare un mutuo a tasso zero per 20 anni per la costruzione di una pista ciclabile. Come III commissione consiliare, sicuramente affronteremo questa questione. L’ambiente e lo sport, devono diventare una    priorità di questa amministrazione. In questo fazzoletto di terra, che è Casoria, un’area schiacciata tra Napoli ed il resto della provincia a Nord di Napoli, vi è la necessità di ridisegnare spazi per la socialità e lo sport, spazi verdi che diano una nuova dimensione alla nostra città.


iavaroneUna mia vecchia proposta è quella di chiudere un accordo con la partecipata del Comune di Napoli per la gestione dell’acqua pubblica, ABC spa. La ABC spa è proprietaria di due “corridoi” che attraversano Casoria, due lunghe linee, larghe 6 ed 8 metri, che attraversano tutta la città, partendo da Cancello (CE), attraversando Acerra ed Afragola, fino a giungere a Napoli. Si tratta di 17 km che potrebbero essere trasformate in una lunga pista ciclabile ed una podistica, entrambe in terra battuta (per consentire eventuali lavori di ABC sulla rete idrica). Potrebbe essere una grande opportunità per la nostra città. Saremo in grado di coglierla?

L’Istituto per il Credito Sport, per favorire la diffusione di stili di vita sana, incrementare la pratica sportiva amatoriale a basso costo ed in sicurezza, decongestionare il traffico dei centri urbani favorendo l’utilizzo di mezzi di locomozione non inquinanti con positivi effetti sull’ambiente, stimolare la diffusione di una mobilità lenta in grado di favorire la fruizione del patrimonio culturale ed ambientale del nostro Paese con benefici effetti sul turismo e l’occupazione, il tutto in un quadro di intermodalità e di connessione dei vari sistemi di ciclovie di livello europeo, nazionale, regionale e locale nel rispetto delle norme di riferimento, ha stanziato € 4.053.553,25 per la concessione di un contributo in conto interessi sui mutui relativi alla realizzazione di piste ciclabili, piste ciclopedonali, sentieri ciclabili e ciclodromi (di seguito anche solo “piste ciclabili”), destinato al totale abbattimento degli interessi dei predetti mutui, a valere sul “Fondo speciale per la concessione di contributi in conto interessi sui finanziamenti all’impiantistica sportiva di cui all’art. 8, 1° comma dello Statuto dell’Istituto. Il Contributo sarà assegnato su mutui da stipulare entro il 31/12/2020.

Possono richiedere la concessione dei contributi i Comuni, le Unioni dei Comuni ed i Comuni in forma associata, le Città Metropolitane, le Province e le Regioni.

Le spese ammesse a contributo sono le seguenti:

Lavori, opere civili ed impiantistiche;

  • Spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, collaudi, diagnosi e certificazione energetica, ecc.);
  • Spese strettamente correlate alla realizzazione del progetto (materiali e relativa mano d’opera, ivi compresi i componenti e le strutture già realizzate in fabbrica);
  • Spese per l’acquisto di attrezzature sportive, anche riferite ad altri sport, purché connesse alla “pista ciclabile” es. area sportiva attrezzata per sport all’aria aperta limitrofa alla “pista ciclabile”;
  • Spese per l’acquisto delle aree, compresi eventuali oneri per l’esproprio, sulle quali dovranno essere realizzate le “piste ciclabili”, a condizione che la realizzazione della “pista ciclabile” faccia parte del progetto o del lotto funzionale ammesso a contributo; 
  • • Spese per l’acquisto di immobili da destinare a servizio della “pista ciclabile”;
  • Spese per il rilascio dei pareri del CONI relativi al progetto o al lotto funzionale presentato;
  • I.V.A.

L’ammontare complessivo disponibile delle risorse da impiegare ammonta a € € 4.053.553,25.

I contributi concessi saranno calcolati in misura pari alla quota interessi del mutuo avente la durata richiesta – anni 15 (quindici) o 20 (venti).

Una grande opportunità per il territorio, visto che il comune ha la possibilità di contrarre mutui ventennali. Sport ed Ambiente devono essere una priorità nell’agenda politica della città, trasformando aree abbandonate in nuove opportunità di crescita anche sociale.


Comments are closed.