De Laurentiis

De Laurentiis raggiante al termine della sfida dell’Olimpico. La vittoria era nell’aria.

0
739
Aurelio De Laurentiis mai scontato nelle sue dichiarazioni. Nel bene e nel male ha sempre da offrire alle interpretazioni giornalistiche.

Un fiume in piena, straripante di gioia, il Patron azzurro Aurelio De Laurentiis.
Al termine del match cha ha consegnato la 6a Coppa Italia della sua storia al Napoli (terza dell’era De Laurentiis), il n.1 del Napoli si è fermato con i giornalisti per le interviste di rito.

Dichiarazioni di apprezzamento per il tecnico calabrese che, a detta del presidente, avrebbe raccolto grosso apprezzamento tra i calciatori che lo seguono in maniera attenta ed efficace.


Questo trionfo era nell’aria, perché da quand’è arrivato Gattuso sono cambiate molte cose. Sono tutti compattati intorno a lui, alla società e intorno all’idea di Napoli. Napoli è l’unica che riesce a contestare il titolo alla Juventus, già l’avevamo battuta in Coppa Italia e in Supercoppa. Ancora non riusciamo a batterla nella corsa scudetto, ma spero di riuscirci prima o poi

C’è poi il “giallo” sulla consegna delle medaglie. Secondo il protocollo “Covid” la premiazione sarebbe dovuta avvenire in modalità “Self Service”. L’accordo tra De Laurentiis ed Agnelli, invece, prevedeva uno scambio reciproco di premiazioni.

Sì, volevamo consegnare anche le altre alla sua squadra. Poi io mi sono distratto e gli altri se le sono auto-consegnate. Già prima avevo chiamato Andrea per chiedergli di premiare le due squadre insieme, lui è stato sportivo e ha accettato

Il monito del Presidente: non è vietato sognare.

I sogni sono sempre molto importanti nella vita perché ci fanno sopportare tutte le difficoltà e i nostri aneliti ad ambire a cose universali, sempre più grandi. Non bisogna mai abbattersi, la speranza è l’ultima a morire. Con tutto il rispetto per le morti che ci sono stati, devo dire che questo Covid ha stimolato il mondo intero. Siamo pronti tutti a ripartire. E, quando ci sono le ripartenze facendo caso al passato, si riparte sempre più forti

 


Comments are closed.