Figc Campania, Alfano: “Pronti a rivoluzionare il calcio campano con il Presidente Zigarelli”

0
1791
Giuseppe Alfano, consigliere del Comitato Regionale Campania FIGC-LND, salernitano e dirigente sportivo di lungo tempo, punto di riferimento per le società della Provincia di Salerno, ci spiega come stanno lavorando con il Presidente Carmine Zigarelli per far ripartire in sicurezza e tranquillità il calcio dilettantistico campano dopo l’emergenza Covid-19.
D. Consigliere come ha trascorso questa fase di lockdown?
R. Lavorando tantissimo e in prima fila, perchè sono un infermiere, e ho tastato con mano la sofferenza e il dolore degli ammalati e dei loro familiari. Sono stato a stretto  contatto con le società per sostenerle in questo periodo così buio e quotidianamente mi sono confrontato con il Presidente Zigarelli per dare risposte concrete ai club.
D. Sia dalla LND che dal Governo stanno arrivando contributi a fondo perduto per far ripartire il mondo del calcio dilettantistico
R. Le battaglie intraprese dal Presidente Sibilia e dal nostro Presidente Zigarelli stanno portando ottimi risultati. Uno stanziamento di oltre 10 milioni di euro da parte della LND per le società, 5 milioni di euro dal fondo salva calcio della FIGC, i bonus collaboratori sportivi che stanno aiutando tutti gli addetti ai lavori, da oggi parte la domanda per contributi governativi a fondo perduto, c’è inoltre la possibilità di fare richiesta di prestiti a tasso zero all’Istituto di Credito Sportivo. Con il nostro Presidente Zigarelli nelle sedi opportune e istituzionali saranno rese note le proposte e le soluzioni, e sostegni anche sotto forma di servizi.
D. Quale sono le novità che saranno proposte nel Consiglio direttivo di domani?
R. In questa fase emergenziale i problemi e anche le soluzioni sono quasi gli stessi per tutti i Comitati, anche se ogni territorio ha le sue peculiarità e le sue difficoltà. Per questo motivo più volte i Presidenti di Comitati si sono incontrati in videocall e hanno trovato soluzioni fattibili e di totale tutela della società. In questa fase di contrattazione il nostro Presidente Zigarelli ha svolto un vero ruolo da protagonista con idee e proposte innovative. E’ lui il fautore del format dell’Eccellenza a tre gironi con 14 squadre cadaune, per la cui attuazione deve essere seguito un iter procedurale dettagliato, ovvero bisogna chiedere alla LND la deroga dell’art.49 NOIF. Abbiamo trascorso le nottate a confrontarci per far si che le società non rimanessero scontente delle nostre decisioni. Anche per la Promozione si va verso 5 gironi da 14 squadre: soluzioni frutto di notti insonni. Siamo sicuramente degli innovatori, appena eletti l’anno scorso decidemmo per l’Eccellenza a 36 squadra, proprio accogliendo le istanze delle società. Perchè tutte le nostre proposte sono frutto di confronto continuo con i presidenti dei club.
D. Quindi rivoluzionerete il calcio dilettantistico campano?
R. Forniamo con umiltà il nostro contributo per dare una spinta propositiva al nostro immenso mondo, giocando di squadra, rispettando i ruoli, e con la certezza di avere un capitano, come Carmine Zigarelli, che parla poco e lo fa solo quando ha soluzioni concrete, che non è abituato a fare promesse  ma prende impegni con i club e li mantiene tutti. Ci avviamo sicuramente all’iter finale, dopo il Consiglio federale e quello della LND, ma ci tengo a precisare che il blocco delle retrocessioni dalla Promozione alla Seconda Categoria, deve essere necessariamente ratificate nel prossimo Consiglio federale. E’ facile fare proclami e poi non spiegarli e motivarli nei dettagli, forse perchè il pressapochismo è figlio della ricerca spasmodica della visibilità personale, mentre chi lavora seriamente lo fa in silenzio e a risultati ottenuti li rende noti a tutte le società.
D. I costi a carico delle società saranno ridotti?
R. Il Presidente Zigarelli, nel Consiglio di domani, ci illustrerà su tutte le novità, che sono a totale tutela delle società, e nel rispetto del momento emergenziale che stiamo vivendo, soprattutto perchè la maggior parte delle decisioni sono come sempre condivise in tutti i Comitati. Alla crisi il calcio dilettantistico italiano ha risposto all’unanimità. Non esistono ricette eccezionali, esistono soluzioni fattibili e necessarie per far ripartire lo sport più bello del mondo.
D. Cosa augura alle società campane?
R. Auguro una ripartenza in sicurezza e soprattutto io sono sempre a loro completa disposizione per accogliere le loro istanze e portarle all’attenzione del Presidente Zigarelli e del Consiglio direttivo.

Comments are closed.