Alessandro Ferro Frattaminore

Frattaminorese: annunciato il DS Alessandro Ferro. Si lavora per una stagione da protagonisti.

0
1140
Frattaminorese: campionato di vertice e obiettivi importanti per il sodalizio guidato da Mister Alfonso Valente. Si competano le caselle della Frattaminorese per puntare ad una stagione da protagonisti.

E’ evidentemente un momento di grande fermento nel mondo calcistico a nord di Napoli. C’è grande entusiasmo per una piazza che ha fame di calcio. Nonostante la militanza in prima categoria quest’anno, la Frattaminorese, ha saputo trovare stimoli importanti grazie ad un pubblico numeroso e caloroso

La Vis Frattaminorese, guidata dal tecnico Alfonso Valente, ha conteso la vittoria del campionato alla Sessana per tutto l’anno. Alla sospensione dei campionati, con una partita in meno, il gap dai leader era di appena 2 punti, con un vantaggio enorme sulla terza. E’ per questo che, a Frattaminore, si appronta l’organico per un campionato di categoria superiore. Per quanto è vero che si attende l’ufficialità,ma è ormai una pura formalità la conferma della partecipazione al prossimo campionato di promozione.


Si alza quindi l’asticella per il sodalizio dei Presidenti Caserta, Miscino e Saviano.
Si alza anche in virtù di quelli che sono gli annunci di queste settimane. Ultimo, ma non ultimo, la nomina del neo DS Alessandro Ferro. Figura di riferimento e centrale nel progetto Frattese, sino allo scorso anno, al fianco di Rocco D’Errico, Alessandro Ferro accetta la sfida in una piazza che ha voglia di essere protagonista.

Proprio la nomina di Ferro sembra essere la conferma che, il prossimo anno, la Frattaminorese potrà puntare in alto.

Abbiamo raggiunto il DS Ferro e con lui abbiamo affrontato i temi caldi che animeranno quest’estate

Impegno importante, dopo tanti anni di militanza dietro le quinte.
“Innanzitutto ci tengo a ringraziare chi ha permesso che io oggi fossi qui a giocarmi le mie possibilità. Penso a Rocco D’Errico, ad Antonio Lamberti, ad Andrea Baldi, ed a tutti quelli che in questi anni mi hanno insegnato tanto. La vicinanza di Teore Grimaldi, dei direttori Ozzella e De Simone, del Team Manager Biagio Auletta, è stata un motivo di orgoglio per me. A loro devo molto e gliene sarò sempre grato. Era però giunto il momento di mettermi in gioco e, soprattutto, di farlo mettendo, sul piatto della bilancia, l’esperienza maturata in tutti questi anni.” 

Cosa hai trovato e cosa ti aspetti?
“Il progetto Frattaminorese è un progetto valido, più che valido. Ho accettato con entusiasmo, ma soprattutto con la convinzione di poter fare bene in una piazza che ha bisogno e merita soddisfazioni importanti. I presidenti Caserta, Miscino e Saviano, hanno creduto che potessi fare bene ed ora sta a me dimostrare che hanno riposto bene la loro fiducia.”

Una società solida che punta in alto.
“La società è estremamente solida e, a dirla tutta, ho trovato un gruppo innamorato di questo progetto. Il calcio a Frattaminore è vissuto con passione viscerale e la società sta lavorando per realizzare qualcosa di importante. In cantiere ci sono davvero tantissime iniziative, tra queste l’apertura di una sede istituzionale e poi, la possibilità di lavorare sullo Stadio che meriterebbe qualche intervento per essere un fiore all’occhiello. Sono certo che l’amministrazione e la società sapranno trovare il tavolo giusto intorno al quale sedersi per creare qualcosa di bello.

Per puntare in alto c’è bisogno di continuo sostegno. Quello del tifo non è mai mancato.
“Assolutamente. Non è retorica, ma il tifo a Frattaminore è davvero di altra categoria. Più di 600 tifosi, ogni domenica seguono la squadra e sempre tantissimi sono i supporter anche in trasferta. Questa è una piazza che merita tanto ed è per questo che tanti imprenditori, uomini di calcio, si stanno avvicinando al progetto. Non posso nascondere che tra questi ci sono anche i miei amici e mentori Rocco D’Errico ed Antonio Lamberti. Non so in che vesti, ma il loro sostegno darebbe un’ulteriore ventata di entusiasmo e ci offrirebbe la possibilità di guardare oltre gli obiettivi a breve termine.”

Il neo Direttore Sportivo è già al lavoro per preparare la rosa da mettere a disposizione di Mr.Valente
“Ovviamente si. Per quanto in questo momento è tutto in fase embrionale, non ho atteso un attimo per mettermi a lavoro. Innanzitutto partiamo dalla riconferma del pacchetto tecnico con Mr. Valente che gode della massima fiducia della società e, senza riserva, della mia. Tanti calciatori di questo campionato saranno riconfermati, perché mi è parso evidente che fossero solo prestati alla categoria, ma che abbiano tutte le carte in regola per dire la loro anche nella categoria superiore.”

Direttore tocca fare qualche nome
“Sicuramente riconfermeremo le nostre punte di diamante. Castiello, Ciocia, Liguori e con loro Chianese, Arena, Costanzo e Gianlaurito. Andranno a formare l’ossatura intorno alla quale lavorare per presentarci pronti ai nastri di partenza. Ci sono poi tante trattative avviate, qualcuna in stato embrionale, altre in stato avanzato e quasi in via di definizione. Lo so che vorreste i nomi, ma ora è prematuro.”

Qualche nome lo facciamo noi. Se dicessimo Fofò Spilabotte, se ci mettessimo Ferrara, Guida, Capasso…
“Non so se avete il dono della preveggenza o se i vostri contatti funzionano così bene, ma non siete andati troppo lontani. Con alcuni di questi c’è già un accordo di massima, con altri stiamo lavorando.”

Ne avremmo anche un altro, uno di quelli da far infiammare la piazza, ma sappiamo che non è ancora il momento di parlarne e rispettiamo la scelta delle parti
“Ecco. Lasciamoci qualcosa per il prosieguo. Però possiamo dire con tranquillità che la società mi ha messo in condizione di lavorare per puntare a far bene. Ora tocca a me rispondere alle aspettative.”

A Frattaminore sta nascendo un gran bel progetto sportivo. Rinverdito nell’entusiasmo e carico di buoni propositi. I presupposti ci sono tutti. Attendiamo risvolti.

In bocca al lupo Direttore.


Comments are closed.