LND: i probabili criteri da adottare per stabilire promozioni e retrocessioni

0
637
LND
Dopo l’annuncio della chiusura anticipata della stagione del calcio dilettantistico, sono ora al vaglio della LND i criteri per decretare promozioni e retrocessioni. Ufficialità attese per domani

Il calcio dilettante vive ora frenetiche in attesa della determinazione dei criteri che attribuiranno promozioni e retrocessioni all’esito della stagione 19/20, sconvolta dall’epidemia da Coronavirus. La LND si pronuncerà domani sul punto al termine del Consiglio di Lega. Non mancano comunque le indiscrezioni, che fanno ormai già intravedere i primi verdetti, seppur non ufficiali. Nessun dubbio dovrebbe infatti esserci sul maturato diritto al salto di categoria per le prime classificate dei vari campionati dilettantistici. Identica considerazione dovrebbe valere per le ultime classificate, che dovrebbero essere, di fatto, retrocesse. Ancora molti dubbi, invece, aleggiano sulle squadre classificatesi, al momento dell’interruzione, in posizione utile per la disputa dei play-off. Per queste ultime società si profila l’accesso ad una graduatoria utile ai fini del ripescaggio nelle rispettive categorie superiori.

SERIE D ED ECCELLENZA: PRIME CLASSIFICATE PROMOSSE

Ci sarà comunque ancora da attendere per vedere se potrà essere così. In ogni caso, le 9 nove squadre in testa ai 9 gironi di Serie D al momento dello stop dovrebbero essere promosse d’ufficio, salvo sorprese, in Lega Pro. Stesso discorso dovrebbe valere per le prime classificate dei campionati regionali di Eccellenza, che dovrebbero accedere, così, al prossimo Campionato Nazionale Dilettanti.


QUALIFICATE AI PLAY-OFF: ACCESSO AI RIPESCAGGI

Le squadre che avrebbero avuto accesso ai play-off al momento dello stop, saranno invece inserite, come già detto, in una graduatoria utile ai fini del ripescaggio nei campionati superiori. Diversi criteri potrebbero essere utilizzati per stilare le liste delle formazioni aventi diritto alla promozione. Potrebbe essere infatti tenuta in debito conto non solo la posizione in classifica al momento dello stop, ma anche il rendimento storico delle società che avrebbero avuto virtualmente accesso agli spareggi. Rilevanti potrebbero dunque essere i risultati ottenuti nelle passate stagioni dalle varie compagini che avrebbero avuto diritto a partecipare alla post-season. In ogni caso, una buona collocazione in tale ipotetica graduatoria di ripescaggio potrebbe valere quanto una promozione diretta, date le numerose mancate iscrizioni che si attendono tra i dilettanti per la prossima stagione.

 

0

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments are closed.