Napoli, Milan ed Inter considerano inattuabile il protocollo sanitario: la possibile decisione dei club

0
255
Napoli
La Serie A si presenta del tutto spaccata alla vigilia della ripresa degli allenamenti collettivi. Alcune società, tra cui Napoli, Milan ed Inter, non sarebbero infatti convinte del protocollo varato da CTS e FIGC

Non si dissolvono i dubbi in merito alla possibile ripresa del campionato di Serie A. Diverse squadre del massimo campionato sarebbero scettiche con riguardo alla effettiva attuabilità delle misure previste nel protocollo tecnico sanitario predisposto per gli allenamenti collettivi. Il vademecum disegnato dalla FIGC, di concerto con il Comitato Tecnico Scientifico, presenta diverse misure di difficile praticabilità. I club sarebbero infatti chiamati ad uno sforzo economico e logistico immane per garantire la sicurezza dei propri tesserati. E fa specie che proprio grandi società come Napoli, Milan ed Inter abbiano messo in serio dubbio la sostenibilità del modello disegnato da scienziati e Federazione per la definitiva ripartenza del calcio.

Sulla stessa linea della squadra azzurra e delle due milanesi, si sarebbero schierate anche Cagliari, Verona, Atalanta, Sampdoria e Genoa. Anche per tali ultimi sodalizi, sarebbe difficile assicurare il totale rispetto delle prescrizioni dettate da Governo e Federcalcio. Tra le misure maggiormente contestate dalle compagini citate, ci sarebbe su tutte il ritiro di 14 giorni speso tra hotel e campi d’allenamento, che costringerebbe i calciatori ad una clausura forzata e le società alla predisposizione ed alla individuazione di strutture adeguate.


Per questo, le squadre già menzionate potrebbero decidere di astenersi dalla ripresa degli allenamenti collettivi fin quando non sarà varato un nuovo protocollo sanitario.

 

0

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments are closed.