Serie A

Serie A: tra club diffidenti e dimissioni di un membro della Commissione medica è bufera sulla ripartenza

0
521
Non si preannuncia un’Assemblea di Lega tranquilla, quella che attende domani le 20 società di Serie A. Tanto lo scetticismo sulla possibile ripartenza

Le ingenti precauzioni che dovrebbero condizionare la ripartenza del massimo campionato italiano non convincono del tutto i 20 club della Serie A. Sarebbero 8, infatti, le squadre contrarie alla ripresa della stagione 19/20, che hanno espresso oggi la propria perplessità in una nota indirizzata alla FIGC. I rischi sarebbero troppi per le suddette società, tanto da portarle a ritenere non sostenibile l’incertezza totale nel quale il calcio sarebbe costretto a ripartire. Nel mentre, sono arrivate anche le dimissioni di un membro della Commissione medica della Federcalcio. Trattasi del Dott. Rodolfo Tavana, che nel comitato tecnico-scientifico federale era chiamato a rappresentare la Lega Serie A. L’esperto ha tuttavia precisato di aver lasciato il ruolo ricoperto solo per questioni personali e professionali e non, dunque, per disparità di idee rispetto a quanto prospettato dal Presidente della stessa Commissione medica.

L’ESTRATTO DELLA NOTA DELLE 8 SOCIETÀ CONTRARIE ALLA RIPARTENZA

L’assunzione del rischio di un fatto non più imprevedibile potrebbe ricadere sul club che si è assunto il rischio di prosecuzione pur in presenza di un rischio incalcolabile

LE DICHIARAZIONI DEL DIMISSIONARIO DOTT. TAVANA

Non ho avuto problemi col presidente della Commissione. Nell’ultimo mese e mezzo ho dedicato molto tempo alla Commissione, ora questioni personali e professionali mi impediscono di dedicarle l’attenzione che merita, per cui preferisco passare il testimone a chi possa occuparsene a tempo pieno


Comments are closed.