Roma

Roma, si paventa l’ipotesi ritiro: giallorossi in isolamento alla ripresa

0
319
Paulo Fonseca, allenatore della Roma, è pronto ad accogliere nuovamente i propri calciatori presso il centro sportivo di Trigoria. I giallorossi potrebbero ritrovarsi il 20 Aprile

Anche la Roma è in attesa degli sviluppi che nei prossimi giorni dovrebbero arrivare dal Governo circa la ripresa delle attività. Venerdì è atteso un vertice tra il Presidente della FIGC Gabriele Gravina ed il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Sul tavolo ci sarà la possibilità o meno di consentire la ripresa degli allenamenti. Un’ipotesi, quest’ultima, non inverosimile, con i calciatori che si stanno preparando alla ripartenza. Tra questi ci sono certamente anche i giallorossi guidati da Paulo Fonseca, che nei giorni scorsi, ha fatto pervenire alcune dichiarazioni dal Portogallo. Si è concentrato in particolar modo sulla preparazione fisica che attenderà i suoi, focalizzandosi sul lavoro che ci sarà da fare.

LE DICHIARAZIONI DEL TECNICO

“I giocatori si mantengono in attività. Non si allenano giocando a calcio, ma lavorano sulla condizione fisica individuale. Non credo che arrivino come in un normale pre-stagione. È una situazione nuova. Dovremo accelerare i processi, rendendoli più veloci dal punto di vista fisico in modo che, se possibile, saremo pronti in poche settimane per iniziare a gareggiare”. Queste, nello specifico, sono state le dichiarazioni che hanno lasciato trasparire le intenzioni dell’allenatore ex Shakhtar circa un possibile mini ritiro da organizzare per far fronte al tour de force che aspetterà la Roma al ritorno in campo. I calciatori potrebbero infatti riunirsi a Trigoria, centro sportivo chiuso al pubblico nel quale i tesserati avrebbero la possibilità di allenarsi in tutta sicurezza.


Per tale motivo, i locali della usuale sede degli allenamenti dei giallorossi sono già stati sanificati nei giorni scorsi. Lì, Dzeko e compagni potrebbero anche avere l’opportunità di organizzare test amichevoli con la formazione Primavera, senza dover viaggiare o coinvolgere altre squadre. La preparazione dovrebbe durare circa un mese, ed ovvero, realisticamente, il tempo che intercorrerà tra l’inizio degli allenamenti (presumibilmente il 20 Aprile) e la ripartenza della Serie A.

 


Comments are closed.