Mclaren

F1, Mclaren: cambio di power unit acconsentito per la prossima stagione

0
533
La Mclaren potrà cambiare la power unit per la prossima stagione di F1 dopo la conclusione del rapporto contrattuale con Renault in scadenza nel 2020

È pronto a tornare in F1 un binomio che ha segnato parte dell’era moderna del motorsport. La Mclaren sarà infatti equipaggiata, a partire dalla stagione 2021, da una power unit Mercedes. L’accordo di fornitura di propulsori era stato in passato foriero di diversi successi. Tra questi spicca la conquista di due mondiali piloti (con Mika Hakkinen nel 1998 e nel 1999) e di uno costruttori (1998). La collaborazione tra le due case automobilistiche tornerà in auge dopo un periodo di assenza durato appena 5 anni. In questo intervallo di tempo, la Scuderia di Woking è stata motorizzata da Honda e Renault, non ottenendo comunque grossi risultati. La sinergia con l’azienda di Stoccarda rivivrà dopo i 20 anni che tra il 1995 ed il 2015 avevano segnato la storia recente del team britannico.

DEROGA CONSENTITA DAGLI ALTRI TEAM

Dopo lo slittamento dell’entrata in vigore del nuovo regolamento al 2022, era stato disposto che le scuderie potessero applicare solo modifiche marginali alle proprie monoposto in vista dell’annata 2021. Tuttavia, dato il contratto in scadenza a fine 2020 tra Renault e Mclaren, è stato consentito a quest’ultima scuderia di addivenire al cambio di propulsore per la prossima stagione. Una deroga concessa all’unisono da tutti i team del circus, in un periodo di grossa crisi anche per la F1.


 


Comments are closed.