Calcio

Calcio, le ipotesi al vaglio per la conclusione della stagione: deadline fissata al 30 Giugno

0
316
I mesi di Maggio e di Giugno potrebbero rivelarsi densi di calcio. L’obiettivo comune è quello di concludere la stagione entro il 30 Giugno, data di scadenza dei contratti dei calciatori professionisti

Dopo il rinvio di EURO 2020, nel mondo del calcio è ora il momento di pensare alla conclusione della stagione in corso. Il 30 Giugno pare essere stata individuata come data ultima entro la quale concludere l’annata 2019/2020 del football europeo. Non poche potrebbero essere infatti le difficoltà burocratiche legate alla scadenza dei contratti e dei prestiti dei calciatori professionisti qualora si sconfinasse nel mese di Luglio. Pertanto, l’unica soluzione al momento praticabile sembrerebbe quella di scendere in campo ogni tre giorni in un tour de force tra campionati, coppe nazionali e coppe Europee, che perdurerebbe per tutte le 9 settimane dei prossimi mesi di Maggio e Giugno.

SOLUZIONE POSSIBILE: A MAGGIO LA RIPRESA

Appare inverosimile al momento una ripresa prima del weekend che andrà dal al 3 Maggio prossimo. Da allora ci potrebbero essere 9 settimane di calcio senza pausa. Vi potrebbero infatti essere, nel mese di Maggio, 5 fine settimana dedicati campionati nazionali, abbinati a 2 turni infrasettimanali degli stessi. Nei Martedì, Mercoledì e Giovedì delle 2 settimane rimaste vuote si potrebbero invece giocare i due turni di Quarti di Finale delle coppe europee.


GIUGNO INTENSO:
 1)ULTIMI TURNI DEI CAMPIONATI;

Probabile che a Giugno salti la finestra internazionale dedicati ai play-off di qualificazione ai campionati Europei 2021. In tal modo, sarebbe possibile usufruire di quattro weekend per completare il calendario dei campionati nazionali. Ad essi si abbinerebbe poi un eventuale terzo turno infrasettimanale nei campionati che ne dovessero avere eventualmente bisogno per portare a termine il proprio programma. La Serie A dovrebbe essere tra queste, date le 12 partite (al netto dei recuperi) che mancano ancora alla fine del campionato. Migliore la situazione in tal senso negli altri quattro maggiori campionati europei. Ci sono infatti ancora 9 giornate da giocare, al netto dei recuperi, in Bundesliga ed in Premier; in Ligue 1 ce ne sono invece 10, mentre in Liga 11.

2) SEMIFINALI E FINALI DELLE COPPE EUROPEE;

A Giugno, pur ipotizzando la previsione di un turno infrasettimanale dedicato ai campionati, ci sarebbe così spazio per le semifinali di andata e ritorno di Champions ed Europa League e per le Finali di entrambe le competizioni.

RECUPERI E COPPE NAZIONALI;

Così riprogrammando la stagione del calcio europeo, resterebbe solo da risolvere il nodo relativo ai due ottavi di andata di Europa League non ancora giocati ed a quelli ritorno della seconda competizione continentale per club e della Champions. Questi impegni internazionali dovrebbero necessariamente essere calendarizzati entro la fine di Aprile per permettere la conclusione della stagione entro il 30 Giugno.

Stesso discorso vale anche per i 4 recuperi della 25esima giornata Serie A e per le semifinali di ritorno di Coppa Italia, con la finale della competizione tricolore che potrebbe trovar spazio, poi, solo tra Lunedì 29 e Martedì 30 Giugno. Il nostro campionato è infatti, come già detto in precedenza, quello più ricco di partite ancore da giocare, motivo per il quale si renderà necessario anticipare la ripresa delle attività, anche a porte chiuse, per concludere la stagione.

Anche in Inghilterra vi sarà da ovviare al problema coppa nazionale. La FA Cup ha ancora da giocare, infatti, Quarti di finale, Semifinali e Finale. Impegni che potranno essere portati a termine solo si dovesse scendere in campo già dopo il 3 Aprile, data sino alla quale sono state momentaneamente sospese le competizioni calcistiche. Migliore la situazione in Francia, dove ci sono da disputare solo le due finali di Coupe de la Ligue e di Coupe de France, ed in Spagna dove invece si dovrà disputare solo la finale di Copa del Rey. Non drammatica, infine, la situazione in Germania, dove ci sono ancora da giocare solo le due semifinali di DFB Pokal e la finale della stessa coppa nazionale.


Comments are closed.