UEFA

Coronavirus, l’UEFA decide: sul tavolo, il destino della stagione calcistica

0
567
Dopo il sopraggiungere dell’emergenza Coronavirus, l’UEFA è pronta a decidere sul futuro della stagione del calcio europeo. Nel pomeriggio, attese le ufficialità

È il giorno in cui verrà finalmente svelato cosa ne sarà della stagione 2019/20 del calcio europeo. Oggi, Martedì 17 Marzo, sono attese infatti le decisioni dell’UEFA sul futuro delle competizioni continentali e non solo. Sul piatto c’è il rinvio di EURO 2020, oltre al prosieguo di Champions League, Europa League e campionati nazionali. In mattinata c’è stato il primo confronto tra la confederazione calcistica europea, l’ECA (associazione dei club europei) e la Fifpro (associazione dei calciatori professionisti), mentre nel pomeriggio è atteso quello tra la stessa UEFA e le 55 federazioni nazionali affiliate.

La sensazione che emerge all’esito della prima videoconferenza tenutasi nel corso del mattino, è che si vada verso un rinvio al prossimo anno dei Campionati europei. Il tutto sarebbe finalizzato a permettere la conclusione dei Campionati nazionali e delle Coppe. Sarebbe questa infatti la priorità per il Presidente Ceferin e per i rappresentanti dei club intervenuti nella riunione odierna. Non dovrebbero essere di diverso avviso le federazioni nazionali, con la FIGC che ha già fatto sapere, tramite il Presidente Gravina, di essere pronta a concludere i campionati anche nel mese di Luglio. Una soluzione, quest’ultima, che comporterebbe anche la proroga oltre il 30 Giugno dei contratti dei calciatori in scadenza o in prestito.


ATTESA L’UFFICIALITÀ

Decisioni ufficiali sono attese nel tardo pomeriggio, quando terminerà il confronto tra l’UEFA e le federazioni nazionali. La redazione di Sportycom.it vi terrà aggiornati con uno speciale in onda questa sera a partire dalle ore 22 in diretta Facebook, in cui ci sarà spazio per analizzare tutti i provvedimenti presi dall’organo supremo del football europeo.

AGGIORNAMENTO ORE 16

È ufficiale il rinvio dei Campionati Europei di Calcio al prossimo anno. Il commento del Presidente dell’UEFA Ceferin:

Siamo al timone di uno sport in cui un gran numero di persone vive e respira e che è stato messo a terra da questo avversario invisibile e in rapido movimento. È in questi momenti che la comunità calcistica deve mostrare responsabilità, unità, solidarietà e altruismo. La salute dei tifosi, dello staff e dei giocatori deve essere la nostra priorità numero uno e in questo spirito, la Uefa ha presentato una gamma di opzioni in modo che le competizioni possano finire in questa stagione in sicurezza e sono orgoglioso della risposta dei miei colleghi nel calcio europeo. C’era un vero spirito di cooperazione, con tutti, riconoscendo che dovevano sacrificare qualcosa per ottenere il miglior risultato. Era importante che, in quanto organo di governo del calcio europeo, la Uefa guidasse il processo e facesse il più grande sacrificio. Lo spostamento di Euro 2020 ha un costo enorme per la Uefa, ma faremo del nostro meglio per garantire che i finanziamenti fondamentali per il calcio di base, il calcio femminile e lo sviluppo del gioco nei nostri 55 paesi. Lo scopo del profitto è stato il nostro principio guida nel prendere questa decisione per il bene del calcio europeo nel suo insieme”.


Comments are closed.