Afragolese

Afragolese, 3 punti al cardiopalma: col Gragano il successo arriva nel finale

0
633
L’Afragolese supera in extremis il Gragnano. Per i rossoblu, decisive due reti segnate nel finale di gara

Un’Afragolese caparbia ha battuto, quest’oggi, in extremis il Gragnano. I rossoblu hanno prevalso grazie a due reti arrivate tra il 90′ ed il recupero della gara odierna. Giunge così la quinta vittoria consecutiva in campionato, che ha consentito agli uomini di Masecchia di staccare momentaneamente la Puteolana, attualmente confinata a 5 lunghezze dalla vetta.

LA PARTITA

Mister Masecchia, costretto a fronteggiare l’emergenza nel reparto arretrato, si presenta in campo con Marco Conte schierato al centro della difesa. I rossoblù cominciano sin dai primi minuti a mostrare tutta la propria qualità, tenendo a larghi tratti il pallino del gioco. Al 17′, arriva la prima occasione con Murolo, che di testa va di poco lontano dal bersaglio. È il preludio al vantaggio afragolese che arriva al 24′. Protagonista nell’occasione è la premiata ditta Fava-Murolo, con quest’ultimo a fare da assist man per la testa del bomber ex Udinese, che in tuffo gira direttamente in rete. I padroni di casa continuano a spingere e sfiorano il raddoppio prima, al 35′, con una conclusione al volo di Ausiello bloccata da Alconino, e poi, al 40′ con Fava, il quale, giratosi in area, colpisce mandando di poco a lato. Termina così il primo tempo sul risultato di 1-0.


La ripresa si apre con un Gragnano leggermente più propositivo, pericoloso al 52′  con una conclusione su punizione di Tranchino. La risposta dell’Afragolese non si fa attendere. Al 57′, è infatti Marzullo ad andare vicino alla rete con un tiro a giro dal limite deviato da Alcolino in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo susseguente, Marigliano chiama l’estremo difensore gragnanese al miracolo. I rossoblu non mollano la presa e, direttamente da calcio di punizione, con una conclusione di Manzo costringono nuovamente il portiere ospite all’intervento al minuto 63. Al 68′, tuttavia, arriva come un fulmine a ciel sereno il pareggio del Gragnano con Grimaldi, abile a rubar palla alla retroguardia ospite prima di trafiggere Pragliola con un sinistro preciso. La formazione di Masecchia ci prova, tra il 72′ ed il 75′, con i colpi di testa facilmente bloccati, però, da Alcolino.

IL FINALE

Il finale è un assedio, con la capolista che riesce a portare i tre punti a casa grazie alla caparbietà di Vittorio Nocerino, che al 90′, approfittando di una grave indecisione in uscita di Alcolino, piazza la zampata del 2-1. In pieno recupero, arriva poi anche la terza rete di Befi, abile a procurarsi ed a trasformare il penalty per il 3-1 finale.


Comments are closed.