Casoria sfortunato a Volla. Sconfitta pesante in ottica play-off

0
388
Il Casoria si è dovuto arrendere, quest’oggi, dinanzi alla sfortuna ed a qualche disattenzione. Buona prova dei viola, che tornano però da Volla senza punti

È una sconfitta che pesa, quella subita quest’oggi dal Casoria in quel di Volla. La squadra del grande ex di giornata Ivan De Michele ha dovuto cedere alla sfortuna dopo aver condotto gran parte della gara nella metà campo avversaria. Non è bastata, tuttavia, la grinta e la caparbietà per portare via punti alla Virtus, vittoriosa di misura al termine di una partita giocata a buoni ritmi. Attenzione ora alla classifica, che vede attualmente il terzo posto distante 6 punti. Fa paura inoltre il Pomigliano. I granata sono infatti a sole 3 lunghezze dalla Viola con una partita in meno. La squadra di Carannante, reduce da 10 successi consecutivi, potrebbe essere il reale avversario in ottica post season per Gioielli e compagni. Occhio però il prossimo turno, favorevole al sodalizio guidato dal Presidente Palmentieri: al San Mauro arriverà il Real Forio, mentre il Pomigliano sarà impegnato in casa della Puteolana seconda.

LA PARTITA DI OGGI

Il Casoria parte meglio, impensierendo la Virtus Volla già in avvio con una conclusione di Carlo Russo fermata solo dal palo. Al 18‘, però, arriva il vantaggio vollese con Scognamiglio, abile a superare in uscita Maiellaro. La Viola reagisce e ci prova a più riprese. Quando mancano solo 7′ al termine della prima frazione arriva però, sugli sviluppi di un corner, il raddoppio di Barretta. Termina così il primo tempo sul risultato di 2-0 in favore della Virtus.


La squadra di De Michele mette in campo una reazione veemente nella seconda frazione. Al 51‘, è Vitale a sfiorare la rete, prima del secondo legno di giornata colpito da Guidone, con il pallone che impatta prima sulla traversa e poi sulla linea di porta. Al minuto 69, il Casoria accorcia però le distanze dagli 11 metri con Gioielli. Il finale è contraddistinto da un forcing viola che produce due clamorose occasioni da gol. Prima Napolitano e poi Siciliano chiamano, tra l’81′ e l’86′, Allocca al doppio miracolo. Il cuore non basta, ed il match termina per 2-1 in favore della formazione allenata da Mimmo Panico.

Foto in evidenza: Paolo Marzaiuolo


Comments are closed.