Pomigliano, decima perla: sbancato anche il Paudice di San Giorgio

0
672
Numeri impressionanti per il Pomigliano, vittorioso per 2-0, quest’oggi, sul campo del San Giorgio. I granata non si fermano e continuano a sperare nei play-off

Ancora una vittoria, ancora tre punti fondamentali per raggiungere l’obiettivo play-off. Il Pomigliano continua ad essere la squadra da battere in questa fase della stagione in cui la formazione di Roberto Carannante è certamente il peggior avversario da incontrare per qualunque compagine. I numeri sono incredibili. Basterebbe pensare all’imbattibilità del portiere Bellarosa, che continua ormai ininterrottamente da 475 minuti. Nelle ultime 5 partite, infatti, i granata non hanno fatto solo bottino pieno, ma hanno anche mantenuto inviolata la porta. Ci sarà ancora da lottare per agguantare la post season, ma Rega e compagni paiono davvero essere sulla buona strada. Il quarto posto dista ora appena 3 punti, mentre 6 sono ora le lunghezze che separano la centenaria società dalla terza piazza.

LA PARTITA

Il Pomigliano è subito pericoloso al 12′ con un colpo di testa di Esperimento, arrivato sugli sviluppi di un corner battuto da Foti. Al 30′, tuttavia, è il San Giorgio a rendersi pericoloso con Minicone, fermato dall’ottimo Bellarosa. 5 minuti dopo, però, arriva il vantaggio degli uomini di Carannante con Bacio Terracino. L’attaccante ex Giugliano, lanciato perfettamente da Pastore, non sbaglia, realizzando la sua sesta rete in campionato. In chiusura di prima frazione il sodalizio guidato dal presidente Pipola sfiora ancora il gol con Catalano, non riuscendo tuttavia a trovare il raddoppio. Termina così il primo tempo sullo 0-1.


La ripresa vede il Pomigliano ancora pericoloso con le incursioni degli avanti della formazione di Carannante. L’attuale quinta forza del campionato rischia però di capitolare ad appena 7 minuti dal termine, quando è Cafaro a chiamare Bellarosa al miracolo. Gli ospiti tuttavia non si fanno intimorire e raddoppiano al 95′ con Vitale, subentrato nel corso della ripresa. Non c’è più tempo per riprendere il gioco dopo lo 0-2, che risulterà essere, dunque, anche il risultato finale della gara del Paudice.


Comments are closed.