Troppa Afragolese per l’Albanova. I rossoblù passano agilmente a Casal Di Principe

0
439
Prova di forza della capolista Afragolese sul campo dell’Albanova. I rossoblù consolidano la vetta e lanciano un chiaro segnale al campionato

Non c’è stata storia, quest’oggi, nella gara disputata allo Scalzone di Casal di Principe. L’Afragolese ha infatti battuto nettamente l’Albanova, portandosi momentaneamente a +5 sulla Puteolana, impegnata domani nella sfida con la Real Poggiomarino. Protagonista uno straordinario Emanuele Murolo, sempre più top scorer della squadra di Giovanni Masecchia. In rete anche Vittorio Nocerino, match winner della finale di Coppa, e Santiago Sogno, al suo secondo centro nelle ultime due partite.

LA PARTITA

L’Afragolese va in vantaggio già al 9′ con Vittorio Nocerino, abile a battere il portiere avversario con un imperioso colpo di testa sugli sviluppi di una perfetta punizione dalla trequarti battuta da Marigliano. Al 18′, però, i rossoblù tremano per la concessione di una punizione a due in area. A calciare è Lepre, che trova la respinta dell’attento Pragliola. Quattro minuti dopo, la squadra di Masecchia non perdona e raddoppia con Murolo, lesto nello sfruttare un evidente errore della retroguardia casalese. Al 34′, viene calato anche il tris con Santiago Sogno, che da calcio di punizione non lascia scampo all’incolpevole Riccio. Termina sullo 0-3, senza ulteriori emozioni, la prima frazione di gioco.


Dopo 6′ dall’inizio della ripresa, Sogno ci riprova da palla ferma e sfiora clamorosamente il secondo centro personale centrando la traversa. L’occasione non concretizzata dalla capolista, rischia di rimettere in gioco l’Albanova, che al 57′ accorcia le distanze con Lepre. L’Afragolese reagisce prontamente ed al 61′ sfiora nuovamente la rete ancora con Sogno, che, dribblato il portiere, a porta vuota manda incredibilmente fuori. Il poker non si fa però attendere ed arriva al minuto 67, quando Murolo centra ancora il bersaglio, realizzando la sua personale doppietta ed il gol numero 11 in campionato. I padroni di casa, accusato il colpo, ci provano ancora timidamente con Scielzo, che ad 11′ dalla fine trova sulla sua strada un ancora concentrato Pragliola. Gli ultimi dieci minuti di gioco, tuttavia, sono utili solamente a far scorrere i titoli di coda sulla vittoria numero 19 in campionato di un’Afragolese sempre più squadra da battere.


Comments are closed.