Sarnese

Sarnese 1926, deprecabile episodio di razzismo nel campionato Juniores

0
589
Stando a quanto si apprende dal comunicato ufficiale diramato dalla Sarnese 1926, il giovane centrocampista Dampha Musa sarebbe stato oggetto di un grave episodio di razzismo

Brutto episodio di razzismo, quest’oggi, nel corso della gara del campionato Juniores regionale U19 disputata tra Sarnese e Sant’Agnello Promotion. Il centrocampista dei granata Dampha Musa, si legge nel comunicato ufficiale diramato dalla società guidata da Maria Adiletta, sarebbe infatti stato apostrofato da un suo avversario con lo spregevole epiteto “Nero di m****“. L’atteggiamento del calciatore, reo di aver tenuto la grave condotta antisportiva, sarebbe passato inosservato sia al suo allenatore sia al direttore di gara. Il comportamento deplorevole sarebbe perdurato durante tutto l’arco della partita, amplificandosi a seguito dell’espulsione per doppia ammonizione del ragazzo bersagliato.

In quest’ultima circostanza, infatti, tutti i calciatori del Sant’Agnello avrebbero preso di mira il classe 2001. Un atteggiamento che non avrebbe lasciato indifferenti i genitori accorsi sugli spalti, intervenuti con manifestazioni di condanna del gesto. Si attendono ora le mosse della società granata, che tramite le dichiarazione del presidente Maria Adiletta ha già annunciato la presentazione di un esposto alla Lega.


LA STORIA DI MUSA

Il diciannovenne Musa è il simbolo di quell’integrazione multiculturale che ci sentiamo di appoggiare con tutta la nostra forza. Il calciatore è arrivato a Sarno nel mercato di riparazione dopo l’esperienza in Eccellenza siciliana con il Mazzara Del Vallo. Il giovane è giunto in Italia da emigrato ed anche tramite lo sport sta provando a ritagliarsi il proprio spazio nel nostro Paese. Ci auguriamo che questo suo intento non possa essere in alcun modo frenato da questo spiacevole accaduto che non possiamo che condannare fermamente.


Comments are closed.