Afragolese: a San Giorgio, vittoria dal peso specifico enorme. Bilancio positivo per i rossoblù nel girone di andata

0
390
La vittoria al Paudice di San Giorgio ha mantenuto l’Afragolese ad un passo dalla vetta. I numeri parlano chiaro: la Puteolana sarà costretta all’impresa per battere la squadra di Masecchia

Ottimo bottino per l’Afragolese nel Girone A di Eccellenza al termine del girone di andata. Al giro di boa, i rossoblù si trovano infatti ad appena 3 lunghezze dalla vetta, grazie ad un rendimento comunque ragguardevole. Con 14 successi, 1 pareggio e 2 sconfitte, i ragazzi di Masecchia chiudono, in ogni caso, la prima parte del campionato con appena 8 punti lasciati per strada ed il miglior attacco con 38 reti all’attivo. Ultimo segnale importante di una continuità mai venuta meno, è stato il successo di San Giorgio conquistato nella giornata di ieri. Grazie a quest’ultimo risultato, sono arrivati 3 punti indispensabili, dopo una partita in cui Murolo e compagni hanno saputo mostrarsi caparbi ed intraprendenti.

VITTORIA NON SCONTATA

Lo 0-1 del Paudice, firmato dal neoacquisto Santiago Sogno, è sintomo, inoltre, di grande personalità. Sbancare San Giorgio non è mai impresa semplice. I granata, infatti, hanno costretto alla vittoria di misura anche Puteolana ed Afro Napoli sul proprio terreno di gioco, bloccando altresì sul pari Frattese e Casoria. Questo, a testimonianza della difficoltà oggettiva a cui i rossoblù hanno dovuto far fronte nell’affrontare un avversario ostico e con una discreta qualità offensiva.


COSA MIGLIORARE NEL GIRONE DI RITORNO?

L’Afragolese è certamente una corazzata, motivo per il quale l’obiettivo per il prossimo futuro non potrà non essere quello di puntare a miglioramenti costanti. Se c’è un appunto che può essere mosso alla formazione di Masecchia, questo potrebbe probabilmente riguardare il rendimento difensivo. In quasi la metà delle sfide giocate (8 su 17), la squadra ha infatti subito gol. Al termine del girone di andata, sono inoltre 12 le reti subite, che pur facendo di Palumbo e compagni la seconda miglior retroguardia del campionato, pongono il reparto arretrato afragolese alle spalle di quello della Puteolana, capace di subire 5 gol in meno e di concludere ben 12 partite senza incassare reti.

Per colmare la brevissima distanza che separa il sodalizio del presidente Niutta dalla vetta, occorrerà dunque fare maggior attenzione alla fase difensiva. Un elemento, quest’ultimo, sicuramente perfezionabile dopo una prima parte di stagione comunque entusiasmante, condita anche da una qualificazione alle semifinali di Coppa che il pubblico afragolese attendeva da tempo.

Foto in evidenza: Nando Avallone


Comments are closed.