Alfa Romeo Racing, novità sul futuro di Antonio Giovinazzi

0
423
Il pilota italiano è reduce da una stagione altalenante alla guida dell’Alfa Romeo C38, ma sarà al volante della monoposto italo-svizzera anche nella prossima stagione

Notizia importante per il motorsport italiano: anche nel 2020, il Bel Paese avrà un proprio rappresentante in F1. Antonio Giovinazzi è stato infatti confermato come pilota dell’Alfa Romeo Racing per il prossimo anno. Sufficienti sono stati dunque i risultati ottenuti nella sua prima stagione completa nel circus. Conquistati in totale 4 punti sinora, i primi per lui nella massima rassegna motoristica mondiale, frutto di due decimi posti, in Austria ed a Singapore, e di un nono posto a Monza, che resta sinora il suo miglior risultato.

Indubbi sono stati, in ogni caso, i progressi del ragazzo originario di Martina Franca, che ha dovuto comunque fare i conti con un non completo sviluppo della monoposto nella seconda parte di stagione. Giovinazzi ha infatti maturato sicuramente una maggiore esperienza, portando a 21 le sue gare disputate in F1. Un sicuro passo in avanti rispetto agli appena 2 Gran Premi disputati nella stagione 2017 in Sauber, annata in cui arrivarono un dodicesimo posto in Australia ed un ritiro in Cina. Una sola gara invece non è stata portata a termine nel 2019 (a Silverstone), con piazzamenti quasi sempre oscillanti tra l’11esimo ed il 15esimo posto (3 x P14; 3 x P15; 2 x P13; 1 x P12; 1 x P11).


LE PAROLE DEL PILOTA E DEL TEAM PRINCIPAL VASSEUR

A margine del rinnovo contrattuale per la prossima stagione sono arrivate anche le parole del pilota pugliese. Giovinazzi ha infatti dichiarato:

“Sono molto felice di restare con questo team nel 2020. Sono grato per l’incredibile livello di supporto che ho ricevuto nella mia prima stagione completa in Formula 1: tutti i membri della squadra mi sono rimasti accanto da quando sono entrato e non vedo davvero l’ora di continuare il nostro viaggio insieme. Quest’anno abbiamo imparato molto e sono fiducioso di poter fare un grande passo avanti nella prossima stagione. Non sarò più un novellino, quindi non ci saranno scuse per me: voglio essere competitivo fin dall’inizio del campionato e ripagare la fiducia che la squadra ha riposto in me”

Alla soddisfazione del 26enne driver, si è poi abbinata quella del Team Principal della scuderia italo-svizzera, Frederic Vasseur, che ha parlato anche del rapporto tra Antonio e Kimi Raikkonen:

“Antonio ha fatto molto bene quest’anno. Sono estremamente lieto di poter confermare che rimarrà con Alfa Romeo Racing per il 2020. Il modo in cui si è integrato con la squadra ed è costantemente migliorato durante la sua prima stagione completa in F1 sono dati molto promettenti. Non vediamo l’ora di sbloccare il suo pieno potenziale, continuando a lavorare insieme. Antonio si è rivelato come un pilota molto veloce, anche accanto a un punto di riferimento duro come Kimi. Ci aspettiamo che migliori ancora di più. Il suo feedback tecnico, l’etica del lavoro e l’approccio positivo ci aiuteranno a continuare a spingere il nostro team in avanti.”

 


Comments are closed.