F1, Gp del Giappone: indicazioni in vista delle qualifiche ed analisi del passo gara

0
357
A Suzuka sono andate in scena, questa mattina, le prove libere in vista del Gp del Giappone di questa Domenica. Raccolte indicazioni sul passo gara. Rinviate le qualifiche

Tutto pronto in vista della diciassettesima gara del Mondiale di F1 2019. Sul tracciato di Suzuka, sono state portate a termine, questa mattina, le prime due sessioni di prove libere. Tante le informazioni fornite dalle prime tornate concluse sul circuito nipponico in questo Venerdì, che ha visto la Mercedes imporsi sia nelle FP1 che nelle FP2 con i migliori tempi. Lontane le Ferrari, apparse in difficoltà sia sul passo gara che sul giro secco.

LE MERCEDES TORNANO AD ESSERE FRECCE. TEMIBILE ANCHE LA RED BULL

Dopo le ultime prove iridate, in cui la supremazia delle frecce d’argento aveva accusato qualche scricchiolio, le monoposto della casa dalla stella a 3 punte sono tornate a dominare. La Mercedes ha infatti ottenuto i migliori crono in FP1 ed in FP2, in entrambi i casi con Valtteri Bottas. Il finlandese ha realizzato il miglior tempo della prima sessione con il suo 1’28″7, rifilando 76 millesimi al suo compagno di squadra e quasi 1 secondo alla prima Ferrari di Vettel, salvo poi scendere sull’1’27″7 nella seconda sessione, con la prima rossa di Leclerc staccata di oltre 3 decimi e preceduta dall’altra Mercedes di Hamilton e dalla Red Bull di Verstappen.


Per quanto riguarda il passo gara, il discorso non cambia. Le vetture della scuderia tedesca sono apparse, infatti, decisamente più competitive sul long run rispetto alle Ferrari. Con mescole medie (banda gialla), Vettel si è assestato, nei primi giri di simulazione, su di un passo medio vicino all’1’35″5, salvo poi accusare un drastico calo di prestazioni dopo la decima tornata con il ritmo salito sino all’1’37” basso. Nettamente migliori le performances di Bottas con gli stessi pneumatici. Per il numero 77, passo dell’1’34″6 senza alcun crollo sensibile dei tempi nei 9 giri di simulazione.

Mercedes più a proprio agio anche con le coperture più morbide (soft, banda rossa). Ritmo dell’1’34″9 per Hamilton in 11 tornate, con Leclerc fermo sull’1’35″5 medio nei suoi primi 5 giri di lavoro sul long run. Passo simile a quello del monegasco per Verstappen, attestatosi anch’egli sull’1’35″5 con gomme soft. Olandese decisamente temibile anche su mescola media, con un ritmo di 1’34″4 che se confermato in gara potrebbe portarlo ad essere sicuramente in lotta con le rosse per un piazzamento sul podio.

QUALIFICHE RINVIATE CAUSA TIFONE

Le qualifiche del Gran Premio del Giappone sono state rinviate alla giornata di Domenica. Domani è infatti atteso l’arrivo del tifone Higibis sul paese del sol levante. Previste piogge incessanti e raffiche di vento. Appuntamento fissato alle ore 3 della mattinata domenicale italiana per la lotta volta alla conquista della pole, con il via della gara fissato invece alle 7:10.

 


Comments are closed.