Eccellenza, Gir. A: occhio alle temibili outsiders!

0
513
Tante le sorprese che potrebbe riservare il Girone A di Eccellenza 2019/20. Attenzione a diverse formazioni pronte a stupire

Grandi squadre ma non solo nel Girone A di Eccellenza 2019/20. Dietro Afragolese, Frattese, Puteolana, Pomigliano, Albanova ed Afro Napoli, diverse compagini sono pronte a stupire gli addetti ai lavori mettendo in discussione la leadership delle piazze maggiormente blasonate. Alcuni risultati sorprendenti testimoniano infatti, già in quest’inizio stagione, la bontà del lavoro in sede di allestimento dell’organico da parte delle cosiddette “piccole“. Importanti, di fatto, le prestazioni offerte nelle prime uscite stagionali da Real Poggiomarino, Virtus Volla, Marcianise e Mariglianese. Squadre ostiche, ciniche, capaci di impressionare per qualità di gioco e capacità tecnico/tattiche dei singoli. Attenzione inoltre anche al Casoria, apparso finalmente capace nell’ultima partita di mettere sul campo quella rabbia e quell’agonismo caratterizzanti in primis l’allenatore Ivan De Michele.

REAL POGGIOMARINO: SECONDO POSTO MOMENTANEO CON BOMBER AGNELLO SUGLI SCUDI

Dopo 3 giornate di campionato, sorprende il secondo posto in classifica della Real Poggiomarino. I 7 punti sinora conquistati dai vesuviani sono frutto del pareggio ottenuto sul campo del Marcianise e delle due vittorie casalinghe con Napoli Nord e Pomigliano. Quest’ultimo successo è arrivato in maniera davvero convincente, con il recupero dello svantaggio iniziale e 3 reti messe a segno in 12 minuti nel corso della ripresa. Protagonisti di quest’avvio al di sopra delle aspettative sono stati Nicky Lucarelli e Oreste Agnello, attualmente capocannoniere del Girone con 3 reti all’attivo. Prossima avversaria sarà la Frattese, chiamata a replicare il 2-0 con cui nella prima giornata di Coppa aveva battuto i ragazzi di mister Angelo Teta.


VIRTUS VOLLA: MISTER PANICO, SINONIMO DI GARANZIA

Stupisce anche la Virtus Volla di Domenico Panico, tecnico giovane ma già navigato. L’allenatore può vantare infatti esperienze in settori giovanili importanti come quelli di Napoli, Juve Stabia e Paganese. Per la sua formazione, 6 punti nelle prime tre giornate grazie alle vittorie su San Giorgio e Sibilla. Messo in mostra il giovane attaccante classe 1999 Giuseppe Chirullo, autore di 3 reti finora ed anch’egli in vetta alla classifica marcatori. Per lui, passato nel settore giovanile della Juve Stabia e già 27 presenze e 2 reti collezionate in Serie D.

MARCIANISE: ANGELO VALERIO IN PANCHINA; DUE ALLEGRETTA IN CAMPO. OCCHIO AI BIANCAZZURRI

Non è un caso che abbia battuto ed annichilito la corazzata Afragolese. Il Marcianise di Angelo Valerio è infatti perfetta sintesi di qualità, spregiudicatezza e voglia di lottare. Con una cerniera di centrocampo formata dagli impeccabili Costanzo e Colella ed un reparto avanzato in cui spiccano i nomi di Pasquale e di Giuseppe Allegretta, oltre a quello del capitano Pietro Famiano, la neopromossa potrebbe rivelarsi avversario ostico per chiunque. 4, sino ad ora, i punti racimolati in un campionato che promette comunque di essere foriero di soddisfazioni.

MARIGLIANESE: INSIGNE E LAURETO FANNO PAURA A TUTTI

6 punti nelle prime due giornate ed entusiasmo smorzato solo dalla sconfitta del San Mauro della scorsa giornata. È comunque positivo, tuttavia, l’inizio stagione della Mariglianese, mostratasi già come formazione decisamente competitiva. I biancocelesti possono infatti vantare un attacco invidiabile, formato dal tandem Lino Laureto/Antonio Insigne. Laureto è un garanzia per il popolo mariglianese dopo le 24 reti della scorsa annata. Insigne è invece una piacevole novità, date le sue 3 marcature messe a segno in quest’avvio di campionato. Occhio anche al giovane centrocampista Diego Castaldi, classe 1996, autore di due splendide marcature con Mondragone e Casoria.

CASORIA: LA GRINTA DI DE MICHELE PUÒ ESSERE LA STRADA VERSO IL SUCCESSO

Non era cominciata nel migliore dei modi, ma la stagione del Casoria è pronta a svoltare dopo la convincente vittoria con la Mariglianese. La rosa costruita dalla società viola non è priva di talento e qualità. Valori importanti contraddistinguono infatti l’organico in tutti i reparti. Si parte da un attacco potenzialmente letale, con l’ipotetico tridente Ventola-Ioio-Siciliano da poter schierare in avanti. Si passa poi ad un centrocampo solido, in cui il neoarrivato Napolitano va ad arricchire una mediana già ricca di tecnica, atletismo e fisicità, ed in cui figurano anche Domenico Avolio e Giuseppe Sannino. Infine, si arriva alla difesa, lì dove i vari Diana, Maiellaro, Esperimento ed Aliperta garantiscono esperienza, solidità ed attenzione certosina.


Comments are closed.