Morto Felice Gimondi. Era in vacanza a Taormina

0
483

Piange il mondo dello sport.
E’ di qualche ora fa la notizia della scomparsa, improvvisa, di Felice Gimondi.
Campionissimo del ciclismo anni 60 e 70, l’ex corridore bergamasco aveva 76 anni. In vacanza con la moglie a Taormina, in Sicilia, avrebbe accusato un improvviso malore che non gli ha lasciato scampo.

Tre volte vincitore del giro d’Italia, una vittoria al Tour de France ed una alla Vuelta di Spagna. Uno dei sette al mondo ad essere riuscito ad aggiudicarsi, almeno una volta, le tre classiche a tappe.
Campione del Mondo su strada, vincitore di una Parigi-Roubaix e di una Milano Sanremo. Storica la rivalità con il “Cannibale” belga Eddye Merckx.
E’ considerato, a ragione, il più forte ciclista italiano del dopo Coppi-Bartali.


Gimondi, nonostante l’età, non aveva mai abbandonato la bicicletta e continuava a tenersi in forma percorrendo chilometri su chilometri. Per lui un serio incidente nel 2014, quando aveva subito una frattura cadendo in una buca. Nonostante l’infortunio, anche in quel caso, era risalito in sella per rientrare a casa e, solo il giorno dopo, aveva accettato di recarsi in ospedale.

Segue aggiornamento…


Comments are closed.