KARTING: CAPUANO AD ADRIA PER IL QUARTO ROUND DEL CAMPIONATO ITALIANO

0
428

Parte oggi il lungo week end tricolore sul tracciato di Adria. Attesi oltre 200 piloti divisi nelle diverse categorie impegnate. Numeri che sottolineano, ancora una volta, qualora fosse stato necessario, la qualità del campionato tricolore voluto e promosso dalla Aci Sport.

Oltre ai piloti italiani è fortissima la rappresentanza straniera che riconosce, proprio nel campionato tricolore, una palestra irrinunciabile per una ridente carriera nel Motorsport.


Da questi, è assai probabile, i prossimi piloti di Formula 1 che seguiranno le orme dei vari Max Verstappen, Charles Leclerc, Lindo Norris e, per restare in tema Italia, Antonio Giovinazzi.

Sul tracciato di Adria, ancora per questa uscita, il “pilotino” frattese: Giuseppe Capuano.
Il giovanissimo pilota napoletano, ancora under 10, dovrà vedersela con i protagonisti della classe 60Mini.
Categoria estremamente competitiva, primo affaccio nel mondo dei motori con i più giovani protagonisti del Motorsport nazionale ed internazionale.

Nell’ultima uscita tricolore, a Sarno, Capuano è passato sotto la guida del team GAMOTO, da sempre vincente e che sviluppa il progetto Junior targato TonyKart.

Il team principal della Gamoto ha avuto parole incoraggianti per Capuano che ha, è evidente, margini di miglioramento enormi e che sta affrontando la nuova esperienza con enorme entusiasmo.

Il karting, come del resto il Motorsport in genere, è sport di sacrifici ed impegno. Sacrifici sportivi, personali ed economici.
A sostenere il percorso di crescita di Capuano davvero tanti supporter e sponsor che hanno individuato, nel pilota frattese, una sicura stella sulla quale puntare ed investire.

Papà Crescenzo, in un confronto a microfoni spenti, ha sottolineato quanto possa essere difficile sostenere le ambizioni del giovane Giuseppe. Ha dimostrando, inoltre, gratitudine verso tutti quelli che stanno collaborando alla realizzazione di questo progetto.


Comments are closed.