Formula 1: livrea speciale per la Mercedes ad Hockenheim

0
559
La Mercedes celebra il 125esimo anniversario dell’esordio nel mondo delle competizioni automobilistiche. Le monoposto di Hamilton e Bottas saranno fregiate di una speciale livrea richiamante l’aneddoto relativo alla nascita del mito delle “frecce d’argento”

Hockenheim, si sa, è la gara di casa per il team Mercedes, che quest’anno sarà anche sponsor del GP di Germania. La prova tedesca del mondiale di F1 sarà però anche l’occasione per sfoggiare un look particolare per la casa di Stoccarda. Le due vetture di Hamilton e Bottas saranno infatti caratterizzate da una speciale livrea legata all’episodio da cui nacque il soprannome “frecce d’argento“, affibbiato alle creature da competizione sfornate dalla stella.

IL BIANCO SI ALTERNA AL GRIGIO METALLICO. PERCHÈ?

Il nuovo aspetto delle due W10 della scuderia guidata da Toto Wolff sarà contraddistinto dall’alternanza tra il bianco ed il grigio. Il tutto sarebbe legato al colore originario di cui erano verniciate le auto da corsa Mercedes. È infatti noto che nella notte del 3 giugno 1934, il responsabile dell’allora reparto competizioni del team tedesco, Alfred Neubauer, fece grattare via la vernice bianca dalle monoposto per alleggerire le stesse e farle rientrare nel peso utile per gareggiare al Nurburgring. Così facendo, spuntò fuori il grigio luccicante del metallo di cui era costruita la scocca delle auto, dando vita alle mitologiche “frecce d’argento”.


Mercedes celebra così quindi una storia gloriosa, arricchita da ben 5 mondiali costruttori e 7 mondiali piloti conquistati. Una storia cominciata nel lontano 1894 a Parigi, quando un’auto con motore progettato da Gottlieb Daimler partecipò alla prima gara automobilistica del mondo. Una storia all’insegna del successo, che continua ad essere scritta gran premio dopo gran premio alla conquista di nuovi record. Nuovi record che potrebbero arrivare proprio in quest’annata dominata dalle vetture di Hamilton e Bottas, pronte a portare in terra teutonica il sesto titolo iridato consecutivo, eguagliando così il primato della Ferrari, vittoriosa nel mondiale F1 riservato alle case dal 1999 al 2004.


Comments are closed.