Campionato Italiano Karting a Sarno. Giuseppe Capuano protagonista assoluto nella 60 mini.

0
1485

Il week end appena andato in archivio ha visto, sul tracciato di Sarno del Circuito Internazionale Napoli, oltre 250 piloti al via.
Terzo round del Campionato Italiano Karting targato Aci-Sport e otto categorie a sfidarsi in una tre giorni estenuante ed entusiasmante.

Con la classe più prestazionale del panorama kartistico nazionale, la Kz2, le declinazioni nazionali suddivise per età con la KzN Under ed Over, i monomarca Iame e Roc, in pista anche i più giovani protagonisti del motorsport nazionale.
La 60 Mini è risultata, alla conta finale, la classe più numerosa. Chiaro segnale che il movimento motoristico tricolore è in forte fermento e che Sarno ha da offrire un fascino impareggiabile.


Sotto l’egida dell’Automobil Club Italia nella sua espressione Sport, con la direzione gara affidata, come di consueto ai direttori Reanto Shmidt e Marco Carlino, tre giorni infuocati hanno animato l’asfalto de tracciato ai piedi del Vesuvio.

I numeri, però, non raccontano tutto. Se, da una parte, il dato squisitamente numerico è importante, dall’altra c’è da sottolineare la straordinaria qualità dei piloti impegnati nel weekend tricolore.
Due le finali per tutte le categorie, 16 (sedici) quelle totali. Finali che vengono dopo le 25 manche del sabato e le prove cronometrate del venerdì. Lo avevamo detto: estenuante, ma allo stesso tempo entusiasmante.

In Kz2 le vittorie in finale sono finite rispettivamente a Giuseppe Palomba in gara 1 e Leonardo Marseglia in Finale 2. Palomba, con i risultati raccolti in questo terzo round, si candida prepotentemente al ruolo di antagonista del leader in classifica generale Simone Cunati.

La 60 Mini è stata sicuramente la categoria più divertente. Oltre alle vittorie assolute del giamaicano Alex Powel e del francese Jimmy Helias, a balzare agli onori della cronaca è stato un pilotino napoletano.
Da Frattamaggiore, Giuseppe Capuano, ha lottato per essere del pacchetto dei 34 che si giocavano la finale e, alla bandiera a scacchi delle 2 finali, ha guadagnato il podio della Under 10.
Under 10, l’espressione più acerba della classe giovanile.
Già campione italiano della Entry Level,  Capuano ha affrontato il week end di Sarno con il team Junior ufficiale di TonyKart targato Gamoto.
Salvatore Gatto, Ceo di Gamoto, in chiusura di weekend ha confermato le buone sensazioni che il pilota napoletano ha offerto, confermando la volontà di continuare nel percorso di crescita di Giuseppe.

Terzo in Finale 1. Secondo in Finale 2
. La spinta propulsiva della famiglia con papà Crescenzo sempre presente e l’impegno di tifosi e sponsor, è da lì che si riparte per affrontare, ci auguriamo, una luminosa carriera.

I presupposti ci sono tutti, è evidente. La passione non manca. I risultati stanno arrivando.
Forza Giuseppe.


Comments are closed.