MotoGp

MotoGp, la Dorna tuona: “Il Mondiale 2020 potrebbe essere cancellato”

0
286
Dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi rese dal numero uno della Dorna Carmelo Ezpeleta, l’ente organizzatore della MotoGP è tornato a parlare della possibile cancellazione del Mondiale 2020

Lo spettro di una cancellazione del Mondiale 2020 continua ad aleggiare sulla MotoGp. Dopo i rinvii dei Gran Premi della Catalogna e d’Italia arrivati nei giorni scorsi, la Dorna è infatti tornata a parlare del possibile stop definitivo del campionato. Di questa ipotesi aveva già discusso Carmelo Ezpeleta, CEO della società organizzatrice del Motomondiale, che aveva evidenziato come vi fosse la necessità di disputare almeno 12/13 gare per attribuire il titolo iridato. Attualmente, con la cancellazione del GP del Qatar e la mancata riprogrammazione dei GP di Spagna, di Francia, della Catalogna e del Mugello, sono rimaste 15 le prove in calendario. Un dato, quest’ultimo, che potrebbe confermare la reale probabilità che questa stagione di MotoGp salti se dovessero arrivare nuovi rinvii o cancellazioni nelle prossime settimane.

AVVIO AL SACHSENRING, MA OCCHIO ALL’EVOLUZIONE DELLA PANDEMIA

Il Motomondiale dovrebbe comunque prendere il via, al momento, in Germania il prossimo 21 Giugno. Da lì in poi, tutti i Gran Premi dovrebbero disputarsi regolarmente, salvo novità riguardanti il diffondersi dell’epidemia da Coronavirus. Proprio avendo riguardo dell’evoluzione del quadro pandemico, la Dorna non ha escluso, in una nota ufficiale pubblicata stamane, la cancellazione della stagione. Priorità sarà quella, ovviamente, di tornare in pista quanto prima possibile, ma non è da escludere che l’emergenza sanitaria possa impedire spostamenti e viaggi in sicurezza dei team. Ciò non potrebbe che portare alla mancata disputa del campionato 2020, che resta, attualmente, un’ipotesi presa seriamente in considerazione dagli organizzatori.


LA NOTA DELLA DORNA

“Dorna Sport desidera riaffermare che le corse sono la nostra massima priorità nel 2020. Restano vivi i contatti con i promotori FIM, IRTA, MSMA e dei Grand Prix. Verrà monitorata da vicino la situazione, mantenendo i canali di comunicazione e di supporto più aperti possibile. L’obiettivo di tutte le parti coinvolte è quello di ricominciare a correre non appena sarà sicuro farlo. Il nostro obiettivo principale è sempre stato e rimarrà quello di cercare di disputare la stagione 2020 con il maggior numero possibile di Gran Premi, finendo entro l’anno solare 2020. Tuttavia, agiremo sempre in linea con i consigli per la salute, la sicurezza dei governi e delle autorità sanitarie competenti. Solo come ultima spiaggia Dorna Sports considera la possibilità di cancellare la stagione 2020.


Comments are closed.