CANOTTAGGIO: straordinario bottino ai mondiali Juniores di Tokio per la pattuglia azzurra.

0
361
Tutto pronto per i Campionati Mondiali Assoluti. Straordinario medagliere per gli azzurri a Tokio

“La partecipazione a questo mondiale così lontano, difficile e per certi versi anche complicato era subordinata alla competitività degli equipaggi per cui, ad inizio d’anno, abbiamo dovuto dare un’impostazione particolare alla squadra junior. I risultati e, nel complesso, il comportamento di tutta la compagine dimostra di aver centrato l’obiettivo”

Con queste parole, il DT della nazionale azzurra di canottaggio ha commentato le 7 medaglie conquistate dagli azzurri nel mondiale Juniores di Tokio.
Francesco Cattaneo, a Tokio per sopralluoghi in vista della prossima competizione olimpica, ha esaltato il risultato degli atleti azzurri.

Terzi nel medagliere assoluto, dietro solo a Germania e Cina, e secondi nel numero di vittorie.
Ben 10 le finali conquistate dagli 11 equipaggi iscritti. Un risultato entusiasmante per il movimento remiero italiano che, proprio nei nostri circoli nautici, pesca da sempre grandi talenti.


A vincere la medaglia d’oro è stato il quattro con femminile, di Bianca Saffirio (SC Esperia), Beatrice Giuliani (SC Milano), Lucrezia Baudino (CUS Torino), Clara Massaria (SC Arno) e Giulia Magdalena Clerici (SC Moltrasio) al timone, che hanno dominato la gara dall’inizio alla fine mettendo in fila, con un buon finale, la Cina, seconda, e la Germania, terza.

Argento, sempre nelle donne, per il quattro senza di Lucia Rebuffo (Rowing Club Genovese), Serena Mossi (SC Lario), Nadine Agyemang-Heard e Arianna Passini (SC Moltrasio).
Negli uomini, invece, argento per il due senza di Achille Benazzo (RCC Cerea) e Alessandro Bonamoneta (SS Murcarolo), autori di una bella gara di attacco per contenere la Romania e la Germania. Sul finale i due azzurri non sono riusciti a difendere la prima posizione dagli attacchi della barca rumena, ma si sono lasciati alle spalle i tedeschi.

Il quattro di coppia maschile, di Lorenzo Manigrasso (SC Tritium), Leonardo Tedoldi (SC Retica), Jacopo Mascitelli (SC Milano) e Edoardo Rocchi (Speranza Pra’), conquista il terza argento per i colori azzurri.


Le tre medaglie di bronzo arrivano, invece, una dall’otto femminile, formato dalle ragazze del quattro con e del quattro senza.  Le altre due sono opera del doppio, di Matteo Sartori (Fiamme Gialle) e Nicolò Carucci (C Gavirate), i quali dopo una partenza veloce che li ha portati anche ad essere primi, nella seconda parte di gara si sono piegati all’Australia, prima, e alla Germania, seconda a mezza barca dall’Italia.
Bronzo, infine, per il quattro senza di Alessandro Gardino, Emilio Pappalettera (SC Armida), Giorgio Battigaglia (RCC Tevere Remo) e Simone Fasoli (Moto Guzzi).

Ora si guarda ai Campionati Mondiali Assoluti, pesi leggeri e pararowing, in programma dal 25 agosto al 1° settembre, di Linz-Ottensheim (Austria).
Alla manifestazione iridata, valevole anche come prova di Qualificazione Olimpica e Paralimpica per Tokyo 2020, prenderanno parte complessivamente, tra uomini e donne, 69 atleti (40 appartenenti alla categoria Senior, 19 a quella Pesi Leggeri e 10 a quella Pararowing).


Comments are closed.